giovedì, 9 Febbraio 2023

Aggredita in casa a colpi di forbici, morta 84enne: arrestato il figlio

L'uomo, arrestati dai militari, avrebbe anche tentato di fuoco al cadavere. I due gestivano insieme un bar in città. Stando alle prime ricostruzioni la donna è stata aggredita nel bagno per morire in camera da letto.

Da non perdere

Tragedia ieri 27 novembre a San Severino Marche, in provincia di Macerata, vittima una una donna di 84 anni, Maria Bianchi, uccisa a colpi di forbici nel suo appartamento in via Raffaello, a pochi metri dalla Caserma dei Carabinieri. Autore del delitto sarebbe il figlio 56enne, Michele Quadraroli, che viveva insieme a lei e affetto a quanto pare da problemi psichici. L’uomo, arrestati dai militari, avrebbe anche tentato di fuoco al cadavere. I due gestivano insieme un bar in città. Stando alle prime ricostruzioni la donna è stata aggredita nel bagno per morire in camera da letto. Ad avvisare le Forze dell’Ordine è stato il medico del figlio che ha avvisato i Carabinieri dopo aver parlato con lui a telefono. Portato in caserma e interrogato alla presenza del suo avvocato, è stato arrestato durante la notte. Tra le ipotesi c’è quella secondo cui l’uomo non avrebbe preso i suoi soliti farmaci.

Ultime notizie