giovedì, 9 Febbraio 2023

Cacciato di casa dopo crisi di astinenza e scatti d’ira: per “riconquistarla” si arrampica sul palazzo della ex

Allontanato dalla ragazza per le continue violenze subite, un 24enne ha deciso di rientrare a casa della compagna arrampicandosi sul muro del palazzo. La donna ha chiamato spaventata i Carabinieri che hanno tirato giù il ragazzo, appeso alla ringhiera, e lo hanno portato in carcere. La coppia ha quattro figli, con un quinto in arrivo.

Da non perdere

Questa mattina, mercoledì 23 novembre, i Carabinieri hanno arrestato un 24enne dopo che questi si è arrampicato sul muro del palazzo in cui abita la compagna 26enne: la donna lo aveva precedentemente allontanato da casa. Il fatto è accaduto a Miano, nella periferia di Napoli, e la coppia ha già quattro figli con un quinto in arrivo.

Problemi di coppia

La relazione tra i due è finita per le vessazioni continue e per le crisi di astinenza, lui tossicodipendente, che si traducevano in violenza. L’ultima aggressione aveva quindi spinto la donna ad allontanarlo di casa. Il 24enne però è voluto tornare, ma non dalla porta principale. Il giovane si è così arrampicato fino ad arrivare al terrazzino della sua ex compagna. La donna, terrorizzata, ha chiamato il 112. L’uomo era ancora aggrappato alla ringhiera, nel vuoto. I militari lo hanno aiutato a scendere e poi lo hanno portato in carcere. In caserma la vittima ha raccontato di violenze subite da tempo, ma mai denunciate fino a oggi.

Ultime notizie