martedì, 27 Febbraio 2024

Costretti a vivere tra escrementi e sporcizia, blitz della Polizia: tratti in salvo 5 cani maltrattati

Secondo una ricostruzione dell'accaduto, cinque cani, un rottweiler, un amstaff, due corsi e un pastore belga Malinois, venivano costretti dai loro padroni a vivere in un appartamento con molta sporcizia, escrementi, ammassi di oggetti e cibo in avanzo.

Da non perdere

Nei giorni scorsi, a Genova, cinque persone di origine magrebina sono state denunciate e indagate per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura, ai sensi dell’articolo 727 comma 2 del codice penale. Secondo una ricostruzione dell’accaduto, cinque cani, un rottweiler, un amstaff, due corsi e un pastore belga Malinois, venivano costretti dai loro padroni a vivere in un appartamento con molta sporcizia, escrementi, ammassi di oggetti e cibo in avanzo; il blitz è stato eseguito da una pattuglia della Polizia e una dei Carabinieri, aiutati da una guardia zoofila dell’Associazione Amici Animali Abbandonati, che ha segnalato il caso all’Oipa-Organizzazione internazionale protezione animali.

I cani adesso si trovano in custodia presso il canile comunale Monte Contessa di Genova. Il vice coordinatore dell’Oipa genovese, Gerardo Latina, ha commentato la vicenda: “Non è stato un sopralluogo facile. I detentori dei cani hanno subito manifestato una forte ostilità nei nostri confronti e lo stesso sequestro è stato ostacolato. I cinque cani vivevano abbandonati a loro stessi in un contesto di estremo degrado igienico-sanitario. Si spera di poterli riabilitare al più presto, dopodiché potranno essere presi in affido temporaneo, in attesa della definizione del procedimento penale”.

Ultime notizie