domenica, 23 Giugno 2024

Beccato dalla Polizia tenta di ingoiare l’involucro di cocaina, scatta la perquisizione: arrestati fratello sorella e cugino

Il primo a essere stato colto in flagrante è stato un 33enne che, accortosi degli agenti, ha tentato di ingoiare un'involucro con all'interno della cocaina. Da qui ha preso il via l'operazione che ha portato all'arresto della famiglia.

Da non perdere

Due fratelli di origine nigeriana e un loro cugino sono stati arrestati dalla Polizia con l’accusa di spaccio di cocaina nella mattina di oggi a Torino. Sono inoltre stati individuati due appartamenti che secondo i poliziotti sarebbero stati usati come base per lo smercio della sostanza. Il primo a essere stato colto in flagrante è il fratello 33enne che, accortosi degli agenti, ha tentato di ingoiare un’involucro con all’interno della cocaina. Successivamente è stata controllata la sua abitazione, nella quale era presente la compagna. Nella camera da letto è stata trovato materiale per il confezionamento delle dosi. Il cane dell’unità cinofila si è concentrato sul wc dell’alloggio, dove con ogni probabilità sarebbe stata gettata della sostanza. Poco distante dalla casa del 33enne è stata perquisita una palazzina in via Gianfranco Re, dove sono stati arrestati anche la sorella e il cugino. I poliziotti hanno trovato dentro l’abitazione 150 grammi di cocaina, 6mila euro in contanti, materiale per il confezionamento e alcuni pentolini, sporchi sempre di polvere bianca. Il tutto è stato sequestrato e la coppia di fratelli più il loro cugino sono stati sottoposti a misura cautelare in attesa di giudizio.

Ultime notizie