martedì, 27 Febbraio 2024

“Violentata in uno sgabuzzino dell’Umberto I”: tirocinante 20enne denuncia infermiere

Gli investigatori cercano conferme sulla ricostruzione fornita dalla 20enne anche con l’analisi delle tracce di dna che potrebbero essere state lasciate sui reperti dal sospettato. L'infermiere accusato dello stupro potrebbe comparire davanti al Gip.

Da non perdere

Una tirocinante di 20 anni ha raccontato di essere stata attirata in uno sgabuzzino, al terzo piano del reparto di Urologia del Policlinico Umberto I, e abusata da un infermiere di 55 anni nella notte tra mercoledì 26 e giovedì 27 ottobre. La ragazza, in un secondo momento, ha chiesto aiuto al pronto soccorso dell’ospedale dove è stata visitata proprio sulla base del suo racconto, mentre il 55enne è stato interrogato e rilasciato dalla Polizia. Le Forze dell’Ordine hanno sequestrato indumenti e lenzuola che sono stati trovati nel piccolo locale di servizio nel padiglione 29 per essere esaminati. Gli investigatori cercano conferme sulla ricostruzione fornita dalla 20enne anche con l’analisi delle tracce di dna che potrebbero essere state lasciate sui reperti dal sospettato.

Gli agenti del commissariato San Lorenzo stanno svolgendo accertamenti dopo che la 20enne ha presentato denuncia negli uffici della Polizia. Entro domani, sabato 29 ottobre, l’infermiere accusato dello stupro potrebbe comparire davanti al gip per l’udienza di convalida. Il 55enne pare che in passato sia stato coinvolto in altre vicende di violenza sulle donne. Inoltre, nel 2012, 2017 e 2019, ci sarebbero state altre inchieste su abusi sessuali e molestie all’Umberto I. In un caso è stato indagato un primario, mentre nell’altro si tratta di una dottoressa violentata da un senzatetto che si era introdotto negli spogliatoi.

Ultime notizie