mercoledì, 7 Dicembre 2022

Marcia su Roma, manifesti fascisti nei giorni del centenario: sabato presidi contro il Governo

Per le strade della Capitale sono comparsi nella notte, tra il 26 e il 27 ottobre, alcuni manifesti abusivi per celebrare il centenario della storica manifestazione del Partito Nazionale Fascista. Il Campidoglio ha rimosso le affissioni perché "inaccettabili e vergognose". Sabato 29 a Roma e Milano ci saranno presidi per ricordare "i secoli di lotte antifasciste".

Da non perdere

Nella notte tra il 26 e il 27 ottobre per le strade della Capitale sono comparsi alcuni manifesti abusivi per celebrare l’anniversario della Marcia su Roma, storica manifestazione eversiva del Partito Nazionale Fascista avvenuta il 28 ottobre 1922 e conclusasi il 30 ottobre, quando il re Vittorio Emanuele III incaricò Mussolini di formare un nuovo Governo. Il Campidoglio ha confermato di aver rimosso immediatamente i manifesti, in quanto “inaccettabili e vergognosi”. “Roma, medaglia d’oro al Valore Militare per la Resistenza, è e sarà sempre antifascista”, ha commentato via Facebook il sindaco  Roberto Gualtieri.

Sabato 29 a Roma e Milano presidi antifascisti

Intanto sabato 29 ottobre nella Capitale e a Milano saranno presenti in pianta stabile alcuni presidi proprio per far risuonare la voce di “un secolo di lotte antifasciste” e “contestare” il Governo Meloni per quelle che, a detta dell’opposizione, “saranno le sue politiche” . Alberto Fazolo, un organizzatore del Presidio Antifascista che si terrà sabato nella Capitale ha affermato che “vista la biografia personale di alcuni componenti della maggioranza, non si può non sospettare che vogliano mettere mano ai libri di scuola, in genere alla memoria e ai diritti conquistati in questi decenni di lotte”. Secondo il gruppo che si occuperà dell’iniziativa vi è “il revisionismo storico è una costante dell’azione politica della maggioranza parlamentare: alcuni esponenti della coalizione di Governo già si sono espressi in merito all’equiparazione tra nazismo e comunismo aprendo la strada alla limitazione dell’agibilità politica dei comunisti”.

Il presidio statico antifascista si terrà sabato alle 15 a Roma in piazza Madonna di Loreto, all’angolo di piazza Venezia, mentre alle 15:30 a Milano partirà un corteo da piazza Loreto che percorrerà via Padova e terminerà al parco della Martesana. Gli esponenti del presidio romano si sono detti inoltre piuttosto perplessi e in “dissenso sull’autorizzazione” concessa per il 29 e il 30 ottobre all’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, corteo che pare si terrà proprio sotto il balcone da cui si affacciava Benito Mussolini; si tratta secondo gli organizzatori antifascisti di “una strana coincidenza” e nel caso in cui si volessero “fugare dubbi” in merito, sarebbe necessario, a loro dire, “cambiare o il luogo o la data della parata”.

Ultime notizie