giovedì, 9 Febbraio 2023

Corea del Nord, colpi di artiglieria sparati nelle zone cuscinetto: “Grave avvertimento per Seoul”

La Corea del Nord ha sparato 350 colpi al largo delle coste orientali e occidentali vicino al confine con la Corea del Sud, dopo che Seoul ha dato il via ad alcune esercitazioni militari nei giorni scorsi.

Da non perdere

La Corea del Nord ha sparato centinaia di proiettili di artiglieria al largo delle sue coste, mentre la Corea del Sud svolgeva esercitazioni di difesa volte ad aumentare la sua capacità di rispondere alle minacce nucleari e missilistiche di Pyongyang. Seoul sostiene che la Corea del Nord abbia sparato circa 250 proiettili sulle sue coste orientali e occidentali nella serata di ieri, martedì 18 ottobre. Inoltre, Pyongyang avrebbe scaricato altri 100 colpi, nelle prime ore di oggi, mercoledì 19 ottobre. La Corea del Sud ritiene che i proiettili non abbiano raggiunto le acque territoriali di loro competenza, ma che siano caduti all’interno delle zone cuscinetto marittime tra le due Coree. Le “zone cuscinetto” sono state stabilite in base a un accordo intercoreano del 2018 volto a ridurre le animosità in prima linea. Da venerdì scorso, è la seconda volta che Pyongyang mira e spara proiettili nelle zone cuscinetto.

Pyongyang avverte Seul

Esortiamo fortemente la Corea del Nord a interrompere immediatamente le sue azioni“, ha affermato il Joint Chiefs of Staff in una nota. “Le continue provocazioni della Corea del Nord sono azioni che minano la pace e la stabilità della penisola coreana e della comunità internazionale“, ha aggiunto lo stato maggiore sudcoreano. Pronta la risposta da parte di un portavoce dell’esercito popolare nordcoreano (KPA) che ha dichiarato come i colpi siano stati un “grave avvertimento” alla Corea del Sud. Un modo per rispondere all’addestramento militare di Seul che ha avuto luogo martedì in una regione al confine orientale. Seul non ha immediatamente confermato se avesse condotto o meno tali operazioni.

Le esercitazioni di Hoguk della Corea del Sud dovrebbero concludersi sabato 22 ottobre, e sono le ultime di una serie di esercitazioni militari che ha condotto nelle ultime settimane, comprese attività congiunte con Stati Uniti e Giappone. Lo stato maggiore dell’esercito nordcoreano ha affermato che “l’esercitazione di guerra della Corea del Sud contro il nord sta procedendo in modo frenetico. Per inviare un grave avvertimento, ci siamo assicurati che le unità dell’KPA sui fronti est e ovest conducessero un fuoco di avvertimento come potente contromisura militare”.

Ultime notizie