martedì, 16 Aprile 2024

Mondiali Ciclismo: l’Italia conquista un oro e due argenti nella seconda giornata

Arrivano tre medaglie nella seconda giornata dei Mondiali di ciclismo su pista. Medaglie d'oro per le ragazze nell'inseguimento a squadre femminile; nella stessa specialità, argento per i campioni olimpici. Argento anche per Rachele Barbieri nell'Elimination Race.

Da non perdere

Ai Mondiali di ciclismo, seconda giornata ricca di medaglie per l’Italia: la spedizione azzurra ne conquista tre. Oro nell’inseguimento a squadre femminile, con il quartetto azzurro che batte nettamente la Gran Bretagna. Argenti per Rachele Barbieri nell’ Elimination Race e  per il quartetto maschile nell’inseguimento a squadre: gli azzurri non riescono a rimontare e vengono sconfitti dai britannici.

Oro nell’inseguimento a squadre femminile

Le ragazze dell’inseguimento a squadre femminile conquistano l’oro, battendo nettamente la Gran Bretagna e portando a quattro il computo complessivo nei Mondiali di ciclismo su pista: due ori e due argenti. Il quartetto parte subito fortissimo: dopo due giri l’Italia ha più di un secondo di vantaggio, con un margine in costante aumento col passare dei metri. Non basta il forcing disperato della britannica Archibald: trionfano le azzurre in 4.09.770. Argento per la Gran Bretagna, che chiude a 1″599, e bronzo alla Francia: le transalpine avevano sconfitto l’Australia nella finalina di consolazione.

Argento nell’inseguimento a squadre maschile

Nell’inseguimento a squadre maschile, gli azzurri, campioni olimpici e mondiali in carica, conquistano l’argento, sconfitti dalla Gran Bretagna. L’Italia parte bene, ma viene subito superata dai britannici:  gli azzurri non riescono a colmare il distacco tanto a sorpassare gli inglesi nelle ultime battute di gara. Oro, dunque, per la Gran Bretagna col tempo di 3.45.829, che precede di 204 millesimi l’Italia: bronzo per la Danimarca.

Argento per Rachele Barbieri nell’Elimination Race

Il secondo argento di giornata arriva dall’Elimination Race, nella quale l’Italia arrivava per difendere il titolo conquistato l’anno scorso da Letizia Paternoster: per Rachele Barbieri, però, è solo argento. L’atleta azzurra resta a lungo nella pancia del gruppo, evitando ogni tipo di problema, assicurandosi un posto nelle prime quattro. L’eliminazione della tedesca Teutenberg dichiara medaglia assicurata per l’azzurra, che va all’attacco per conquistare l’argento. Rachele ci riesce ma, a quel punto, non può superare anche la belga Lotte Kopecky che conquista la medaglia d’oro: bronzo per la statunitense Valente.

Ultime notizie