domenica, 3 Marzo 2024

Adescano bambine sulle chat di giochi on line: due arresti per violenza sessuale su minori

I due avrebbero convinto dei minori a inviare foto intime attraverso chat di giochi online. A seguito delle indagini è stato ritrovato materiale pedopornografico. Sono state eseguite perquisizioni in tutta Italia.

Da non perdere

Due uomini sono stati arrestati dai Carabinieri di Torino per violenza sessuale su minore, detenzione di materiale pornografico e pedopornografia aggravata. I due, un 27enne di Caltanissetta e un 35enne della provincia di Vicenza, avrebbero adescato le loro vittime nelle chat di giochi online. Le indagini sono partite dopo la denuncia presentata nel 2021 dalla madre di una delle vittime. Uno degli arrestati, fingendosi donna, avrebbe iniziato a parlare con la bambina attraverso i giochi in rete. In seguito le conversazioni sarebbero proseguite su WhatsApp con toni molto più confidenziali, tanto da convincere la minore a inviare foto e video intimi di se stessa e del fratello più piccolo.

Solo quando il genitore si è accorto delle chat sul cellulare usato dalla bambina, si è rivolto ai Carabinieri. Già nel dicembre scorso anno uno dei due indagati è stato individuato e perquisito. A seguito dei controlli è stato trovato in possesso di un cellulare con materiale pornografico minorile e conversazioni compromettenti su WhatsApp e Telegram. Anche l’altro indagato avrebbe adottato lo stesso comportamento. Durante l’operazione ci sono state 12 perquisizioni in tutta Italia che hanno portato al sequestro di ulteriore materiale.

Ultime notizie