venerdì, 30 Settembre 2022

Firenze, ruba smartphone e tenta l’estorsione: 30enne arrestato trovato in possesso di 60 grammi di eroina

Dopo aver sottratto uno smartphone a un corriere, l'uomo ha tentato l'estorsione chiedendo 70 euro per la restituzione. Fermato dai Carabinieri, ha opposto resistenza con un coltello ed è stato trovato in possesso anche di 60 grammi di eroina.

Da non perdere

Nella mattinata di oggi, martedì 6 settembre, un 30enne nigeriano è stato arrestato dai Carabinieri di Firenze per estorsione, resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, aggravate dall’uso di armi, e per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Intorno alle 8:00 di questa mattina l’uomo avrebbe sottratto uno smartphone dall’abitacolo del mezzo di un corriere, in via Santa Caterina d’Alessandria. Dopo essersi dato alla fuga, e secondo quanto emerso fino ad ora dagli accertamenti, avrebbe contattato il corriere col telefono sottratto e gli avrebbe rivolto la richiesta di 70 euro per la restituzione dello stesso, minacciando anche ritorsioni nel caso in cui l’uomo non si fosse presentato al punto di incontro, stabilito nei pressi di Porta al Prato. Il 30enne è stato poi avvicinato da Carabinieri in borghese che lo stavano controllando e seguendo e nonostante il tentativo di fuga in bicicletta, è stato raggiunto in Piazza Vittorio Veneto. L’uomo ha opposto resistenza e ha tentato di colpire i militari con un coltello di 23 centimetri.

In possesso di eroina

Fermato e perquisito, è stato trovato in possesso dello smartphone precedentemente sottratto, che è stato restituito al legittimo proprietario, e di due involucri di circa 60 grammi circa di eroina. L’arrestato, già noto alle Forze dell’Ordine e anche destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso nel 2021, è stato condotto nel carcere Sollicciano di Firenze.

Ultime notizie