venerdì, 30 Settembre 2022

Milano, in Questura con l’iPhone rubato addosso: telefona il proprietario e si ritrova indagato per ricettazione

A Milano, un ragazzo marocchino che si trovava in Questura da non indagato, è stato accusato dalla Polizia di ricettazione. L'iPhone che possedeva ha squillato durante il colloquio con gli agenti e dall'altra parte del telefono c'era il legittimo proprietario.

Da non perdere

Ieri pomeriggio, 22 agosto, la Polizia ha fermato due ragazzi in pieno centro a Milano per un controllo. Dopo che uno dei due è stato trovato in possesso di una carta di identità falsa, gli agenti hanno deciso di portarli in Questura per degli accertamenti. Ma, mentre erano a colloquio, si è messo a squillare l’iPhone del ragazzo non ancora indagato. Dall’altra parte del telefono c’era il legittimo proprietario del cellulare che ne reclamava il possesso, ma a rispondere alla chiamata ha trovato inaspettatamente gli agenti della Polizia. Il ragazzo di origine marocchina è stato quindi indagato per ricettazione.

Ultime notizie