martedì, 16 Agosto 2022

F1, conferenza pre GP d’Ungheria. Sainz: “Tutto può ancora succedere. Non andrò al mare con Max”

Si è parlato tanto dell'addio di Vettel, ma c'è stato tempo anche per un simpatico, ma non troppo, botta e risposta tra Verstappen e Sainz.

Da non perdere

Ci si avvicina al GP d’Ungheria e, come di consueto, i piloti hanno presenziato la conferenza stampa. Argomento d’apertura è stato ovviamente l’annuncio di Sebastian Vettel, che lascerà la F1 al termine della stagione. A riguardo si è espresso Ricciardo, suo compagno ai tempi della RedBull: “Per certi versi è triste, Vettel va via e perdiamo una leggenda. È stato un privilegio averlo al mio fianco in Red Bull. Sono triste ma anche felice perché inizia un altro capitolo per lui. Guardarlo lavorare è sempre stato interessante, sa essere diretto, determinato. Ci mancherà ma gli auguro il meglio. Un ricordo? Che è sempre stato sul pezzo”. Ha proseguito anche Ocon, che proprio lo scorso anno in Ungheria ha difeso la vittoria del GP su Vettel: “Sono triste per la scelta di Vettel. Ho parlato con lui un paio di settimane fa e non mi sembrava fosse questo il suo orientamento. Ma spero possa godersi ciò che verrà. È stato un grande ambasciatore per noi, per la sicurezza e tutte le questioni dei piloti. Ecco perché spero che non stia troppo lontano dal paddock”.

C’è stato spazio anche per parlare dell’appuntamento di domenica, che stuzzica notevolmente i fan. A mettere pepe alla vicenda ci ha pensato, nemmeno a dirlo, il campione del mondo Max Verstappen. L’olandese ci ha tenuto a dire la sua riguardo la kermesse dell’Hungaroring: “In Ungheria una pista in cui la Ferrari sarà molto forte, noi soffriremo sul giro secco. Ma tante cose possono cambiare, a iniziare dal meteo. Vacanze? Non andrò in spiaggia e non m’interessa il vantaggio in classifica. Voglio vincere più gare ed è quello che cercheremo di fare”.

A rispondere a tono ci ha pensato Carlos Sainz, cuor di leone nella domenica di Le Castellet: “Che gara sarà in Ungheria? Quest’anno siamo stati competitivi ovunque, arrivo al circuito pensando sempre di poter vincere. Tutti ambiamo ad avere dei weekend puliti, abbiamo una macchina competitiva ma anche dei punti deboli da affrontare a livello di affidabilità. Ma mancano tante gare e tutto può succedere, è tutto in gioco. Tante cose possono accadere nella battaglia per il vertice. La battaglia è intensa e credo durerà fino a fine stagione, è aperta e non si può mollare. Vacanze? Sarò al mare, mi piace lo sport, gli amici… Ma non andrò con Max… ci vediamo già abbastanza qui. Ma magari c’incroceremo da qualche parte”.

Ultime notizie