sabato, 20 Agosto 2022

Vaiolo delle scimmie, 1700 casi al giorno. La virologa Capua: “Siamo all’inizio di una diffusione inattesa e preoccupante”

Situazione preoccupante per l'aumento di casi di vaiolo delle scimmie: 1700 casi al giorno. Gli esperti raccomandano la vaccinazione. Per Bassetti è fondamentale concentrarsi sul Monkeypox per evitare una nuova epidemia.

Da non perdere

Negli ultimi giorni sono stati segnalati in tutto il mondo circa 16mila casi di “Monkeypox”, il vaiolo delle Scimmie. Il direttore generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus ha dichiarato sabato 23 luglio che il vaiolo delle scimmie è un’emergenza sanitaria di rilevanza internazionale. Sono stati raggiunti 1.700 casi di Monkeypox in un solo giorno. I casi riguardano soprattutto la popolazione maschile tra i 20 e i 40 anni che sono stati contagiati per via sessuale o per contatto diretto. Nel 2008 si erano già verificati meno di 10 casi di questa infezione negli Stati Uniti.

“Siamo all’inizio di un percorso di diffusione inatteso e preoccupante. È urgente intervenire perché i casi continuano a crescere” è quanto ha riferito su Twitter la virologa Ilaria Capua, direttrice dell’One Health Center of Excellence in Florida. Secondo la virologa, il virus è stato trovato per caso in un laboratorio di scimmie ma è partito da alcuni roditori dell’Africa subsahariana. Si ipotizza che possano esserci anche dei roditori europei in grado di infettare la popolazione. “La malattia si sta diffondendo in alcune comunità di uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini” ha continuato la Capua “e stiamo cercando di capire come mai l’infezione si diffonda attraverso la trasmissione sessuale“.

Si raccomanda fortemente la vaccinazione

Il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, Marco Bassetti, ha raccomandato fortemente la vaccinazione per evitare l’ennesima emergenza sanitaria. “Negli Stati Uniti, così come in Italia, l’igiene pubblica ha fallito sul Monkeypox perché era troppo intenta a far sì che il Covid-19 non diventasse quello che nella realtà è diventato”. “Se abbiamo permesso al vaiolo delle scimmie di diventare un virus endemico negli Usa, sarà uno dei più sfortunati fallimenti della salute pubblica degli ultimi tempi” ha commentato via Twitter il capo della Food and Drug Administration Scott Gottlieb. 

Ultime notizie