sabato, 20 Agosto 2022

‘Ndrangheta, il boss Rocco Morabito estradato in Italia: deve scontare 30 anni di reclusione

Il boss di 'Ndrangheta Rocco Morabito è atterrato in Italia questa mattina. Estradato dal Brasile, adesso dovrà scontare 30 anni di reclusione

Da non perdere

Il boss della ‘Ndrangheta Rocco Morabito, 56 anni, è atterrato all’aeroporto di Roma – Ciampino questa mattina, mercoledì 6 luglio. Considerato uno dei più importanti trafficanti internazionali di droga al mondo, è stato estradato dal Brasile, dove era stato arrestato il 25 maggio 2021 dalla Polizia federale brasiliana, nel corso di un’operazione congiunta con i Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria. Adesso, dovrà scontare una pena definitiva di 30 anni di reclusione.

L’arresto in Uruguay

L’arresto di Rocco Morabito dello scorso anno era stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura generale di Reggio Calabria, diretta da Gerardo Dominijanni. Dal 1994 il boss della ‘Ndrangheta era fra i 10 criminali più ricercati al mondo. Arrestato nel 2017, dopo 23 anni di latitanza, si era reso protagonista di una fuga clamorosa dal carcere uruguayano, due anni dopo, mentre aspettava l’estradizione per l’Italia. Il 25 maggio dello scorso anno, Morabito fu localizzato a João Pessoa mentre era in compagnia di un altro latitante di ‘Ndrangheta, Vincenzo Pasquino, a sua volta ricercato dal Comando provinciale di Torino dei carabinieri.

Ultime notizie