martedì, 9 Agosto 2022

Classifica monopolizzata dai consigli del #BookTok: i social avvicinano i giovani alla lettura

L'hashtag #BookTok supera i 60 miliardi di visualizzazioni. I libri consigliati sono in classifica da settimane. I giovani tornano a leggere.

Da non perdere

Da Facebook a Youtube, per poi passare da Instagram ma lettura è sempre stata una passione da nicchia. Le persone che parlavano di libri sui social ce n’erano, ma erano poche e a volte non smuovevano le acque torbide della vendita dei libri. I lettori compravano di più per mostrarli e mantenevano con le proprie foto aesthetic il mercato editoriale.

In Italia, soprattutto, di lettori forti, ovvero coloro che leggono almeno due libri al mese, ce ne sono davvero pochi, ma questo numero sembra si stia alzando notevolmente negli ultimi anni, fino a raggiungere nel 2022 un’ampia fetta della popolazione, per lo più giovane.

Se con il #bookstagram si puntava tutto sull’estetica, Tiktok, con video ironici e d’impatto, ormai è la nuova frontiera della lettura. Non si nota solo dall’aumento esponenziale delle visualizzazioni e interazioni con l’hastag #BookTok, ma anche dalle classifiche presenti nelle varie librerie e giornali.

Questa settimana, ancora in testa in classifica c’è Erin Doom con il suo Fabbricante di lacrime edito Salani Editore. Il libro è nato su Wattpad, una piattaforma gratuita dove chiunque poteva scriverci, ma la Doom non è l’unico caso editoriale che ha scalato le classifiche pubblicando sulla piattaforma. Per i tascabili, il primo posto lo mantiene Kira Shell con il suo dark romance “Kiss me like you love me”. 

Ma ancora in classifica il retelling della storia di Achille e Patroclo, “La canzone di Achille” di Madeline Miller è al terzo posto. Da quando Joël Dicker ha pubblicato il suo nuovo libro “Il caso Alaska Sanders” è in cima alle classifiche della narrativa straniera. Al quarto posto c’è, invece, “It Ends With Us” di Colleen Hoover, libro molto discusso sul BookTok e di cui a breve ci sarà una trasposizione cinematografica.

Ma i titoli presenti sul BookTok sono molti e nelle classifiche saltano subito all’occhio, permettendo di tirare un sospiro di sollievo sul propagarsi della cultura anche su internet.

Ultime notizie