domenica, 3 Luglio 2022

Incidenti sul lavoro, morti due operai a Lecce e Perugia

Due operai sono morti oggi sul posto di lavoro. Si tratta di un 72enne originario di Avetrana, caduto a Lecce durante la ristrutturazione di un immobile, e un 58enne campano travolto da un treno a Perugia.

Da non perdere

Alla tragica lista di morti sul lavoro, in questa nera giornata, si aggiungono due operai, uno a Lecce e uno a Perugia. Questa mattina a perdere la vita è stato il 72enne Donato Marti, originario di Avetrana. L’uomo era impegnato in alcuni lavori di ristrutturazione di un immobile in via Parini a Lecce, quando è caduto da un’altezza di circa cinque metri, mentre installava un montacarichi insieme ad altri colleghi. Le cause della caduta sono ancora da accertare. Il 118 è intervenuto tempestivamente, trasferendo l’uomo all’ospedale Vito Fazzi, dove però è morto poco dopo. La Procura di Lecce fa sapere di aver aperto un’inchiesta.

L’uomo deceduto a Perugia, invece, era un 58enne campano che stava lavorando sulle canaline a lato dei binari in località Ponticelli di Città della Pieve, lungo la linea ferroviaria “lenta” Firenze-Roma. Un treno in transito l’ha travolto, facendolo morire sul colpo. Sul posto è intervenuta la squadra dei Vigili del Fuoco di Città della Pieve con il supporto della sede centrale di Perugia.

Ultime notizie