sabato, 2 Luglio 2022

Bimba sparita nel Catanese, la Procura: “Ritrovato il cadavere della piccola Elena”. La madre ha confessato

Dopo una notte di indagini e interrogatori, stamattina i Carabinieri hanno eseguito un sopralluogo a casa della madre, poi la brusca accelerazione fino al ritrovamento del corpicino e la confessione.

Da non perdere

La mamma della piccola Elena non ha retto alle pressioni e ha confessato, facendo ritrovare il cadavere della bambina, 5 anni non ancora compiuti e scomparsa ieri, 13 giugno, a Tremestieri Etneo, in provincia di Catania. Il ritrovamento del cadavere è stato possibile grazie alle “pressioni esercitate durante gli interrogatori” dagli investigatori. La notizia del ritrovamento è stata confermata dalla Procura di Catania. È stata la stessa madre, dopo essere crollata in un pianto, a fornire indicazioni agli investigatori circa il luogo del ritrovamento del corpicino della figlia. La donna è stata portata via dai Carabinieri. La distanza tra la casa della madre e il luogo del ritrovamento del corpo in Via Turati  è di circa 200 metri.

La vicenda

La piccola Elena, nemmeno 5 anni compiuti, sarebbe stata strattonata via con la forza alla mamma da tre uomini incappucciati e probabilmente armati, questo quanto la stessa madre ha riferito agli investigatori, facendo scattare l’allarme. Tutto è successo ieri pomeriggio, 13 giugno, all’uscita di un asilo sito nella zona di Piano di Tremestieri, nella strada tra Mascalucia e San Giovanni La Punta, località a Nord-Est di Catania. A quanto pare i sequestratori, stando al racconto, avrebbero bloccato la vettura della madre della piccola prima di aprire gli sportelli dell’auto e portare brutalmente via la piccola. Dopo una notte di indagini e interrogatori, stamattina i Carabinieri hanno eseguito un sopralluogo a casa della madre, poi la brusca accelerazione fino al ritrovamento del corpicino e la confessione.

Ultime notizie