lunedì, 23 Maggio 2022

Morto il 15enne ferito alla testa dalla pistola del padre: è lutto cittadino

Il giovane è deceduto in ospedale. Le cause della tragedia verranno chiarite dall'autopsia. Il sindaco proclama il lutto cittadino.

Da non perdere

L’adolescente del Casertano che si era ferito alla testa maneggiando l’arma del padre è deceduto questa mattina all’ospedale di Caserta dove era stato portato in condizioni disperate. Si era gravemente ferito alla testa con l’arma che il papà del ragazzo custodiva legalmente in casa.

Tra le ipotesi al vaglio dei carabinieri, che indagano sulla vicenda, oltre al ferimento accidentale c’è anche quella del suicidio e quella di un gioco finito male. Dopo l’espianto degli organi, di questa mattina, si procederà con l’autopsia che definirà la dinamica dell’incidente.

Da un primo esame realizzato mentre il ragazzo era ancora in coma, il medico legale avrebbe rilevato un foro di entrata compatibile con uno sparo a bruciapelo di una pistola puntata verso la testa, come di chi vuole compiere un gesto estremo o chi gioca ad un gioco pericoloso. Tuttavia non sono emersi elementi di conflittualità in famiglia pertanto solo l’esame autoptico potrà far luce sull’accaduto. Il sindaco di Francolise in provincia di Caserta, dove il giovane viveva, ha proclamato lutto cittadino nel giorno delle esequie.

Ultime notizie