venerdì, 20 Maggio 2022

Sparatoria metropolitana di New York, l’emittente Abc: “Arrestato l’autore”. Poi ritratta

Il 62enne autore della sparatoria nella metropolitana di New York che ha ferito 29 persone è ancora a piede libero. Ritenuti "preoccupanti" i video e le dichiarazioni dell'uomo che pochi minuti dopo aver aperto il fuoco contro i passeggeri della metropolitana, video in cui dice: "Volevo uccidere tutto quello che vedevo".

Da non perdere

È ancora in fuga Frank James, l’afroamericano ritenuto autore della sparatoria avvenuta nella mattinata di ieri (ora locale) nella metropolitana di New York, nella stazione di Brooklyn all’altezza della 36esima strada. L’emittente Abc aveva inizialmente diffuso la notizia dell’arresto, ma poco dopo ha rettificato: “Il 62enne è ancora a piede libero”. A 24 ore dalla sparatoria la caccia all’uomo prosegue dunque senza sosta. Le autorità del posto e il Sindaco di New York Eric Adams hanno ritenuto “preoccupanti” i video e le dichiarazioni dell’uomo che pochi minuti dopo aver aperto il fuoco contro i passeggeri della metropolitana, video in cui dice: “Volevo uccidere tutto quello che vedevo”. Secondo alcune dichiarazioni di una testata locale, James era già stato segnalato al circuito anti-terrorismo dell’FBI ma scagionato dopo una serie di interrogatori.

Densi di odio e rabbia i video postati dall’uomo sui social, rivolgeva le sue minacce anche ai neri europei e americani oltre che ai bianchi, ai messicani e agli ebrei, aveva anche inneggiato alla guerra razziale. Tra i suoi obiettivi anche il Sindaco Adams a cui ha rivolto delle minacce, ritenendolo responsabile per il programma di salute mentale al quale era sottoposto, aveva anche lamentato l’incapacità del primo cittadino di gestire la situazione dei senzatetto della città. Tra le sue invettive anche quella contro la crescente scia di violenza proprio nelle metropolitane dove ha sparato ferendo 29 persone nessuna delle quali sarebbe in pericolo di vita.

Ultime notizie