domenica, 29 Maggio 2022

Udine, ragazzina arriva dal Marocco per riabbracciare il padre: lui la chiude in casa e la obbliga a fare sesso

Il padre della ragazzina, all'epoca ancora minorenne, è stato condannato per aver abusato della figlia costringendola ad avere rapporti sessuali con lui.

Da non perdere

Era approdata dal Marocco in Italia con il solo desiderio di riabbracciare suo padre e la speranza di condurre una vita migliore, ignara del fatto che sarebbe stata stuprata dal suo stesso papà. È successo a Udine. I fatti risalgono al 2018. Il padre della ragazzina, all’epoca ancora minorenne, avrebbe abusato della figlia costringendola ad avere rapporti sessuali con lui. L’uomo, inoltre, avrebbe impedito alla figlia di uscire di casa, recarsi a scuola e frequentare i suoi coetanei. Pare che la ragazzina, dopo vari tentativi di soprusi anche psicologici, fosse riuscita e fuggire dall’abitazione e a sporgere denuncia. Per il 42enne, previsto 1 anno e 8 mesi di reclusione, più un un pagamento di 25mila euro corrispondente al risarcimento nei confronti della figlia abusata. Al momento, l’avvocato dell’uomo ha avanzato la richiesta di ricorso in appello.

Ultime notizie