venerdì, 20 Maggio 2022

“Liceo delle molestie”, online l’avviso per sostituire la dirigente. Ragazza che ha denunciato sentita in Procura

Nei giorni scorsi gli studenti e una parte dei docenti avevano chiesto un passo indietro della dirigente, se non proprio il suo allontanamento a seguito delle denunce di molestie. Ascoltata in Procura la prima ragazza ad aver denunciato.

Da non perdere

Nei giorni scorsi voci di corridoio avevano raccontato di aver visto Jolanda Maletta, Dirigente Scolastica dell’Istituto Valentini- Majorana di Castrolibero in provincia di Cosenza, recuperare i suoi effetti personali dall’ufficio che per 17 anni le era appartenuto. Oggi, dal sito del Ministero dell’Istruzione – Ufficio scolastico regionale della Calabria, arriva la conferma: è stato pubblicato un avviso per “conferire l’incarico aggiuntivo di reggenza presso l’istituzione scolastica I.i.s. “Ls-Itcg” di Castrolibero in sostituzione del dirigente scolastico titolare”.

Il provvedimento, a firma del direttore generale, Antonella Iunti, segue le richieste avanzate dagli studenti e da una parte dei docenti a seguito delle denunce di molestie che negli ultimi giorni hanno travolto un docente dell’istituto. Stando ai racconti, la preside sarebbe stata a conoscenza di quanto avveniva nella scuola e non avrebbe agito in tutela delle studentesse. Per far luce sulla vicenda il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, aveva inviato nei giorni scorsi gli ispettori del Ministero, il cui lavoro sarebbe ora in procinto di concludersi. Si attende, infatti, la relazione che gli ispettori dovranno presentare al Ministro, dopo aver ascoltato tutte le parti coinvolte.

La preside Maletta, che ha sempre negato le proprie responsabilità sulla vicenda, a partire da oggi e per i prossimi cinque giorni dovrebbe essere in malattia, mentre gli ispettori termineranno la fase di ascolto dei docenti. Nei giorni scorsi, a seguito del Collegio dei docenti, un consistente gruppo di questi ultimi aveva deciso di supportare gli studenti che da ormai 15 giorni occupano l’istituto, chiedendo un passo indietro da parte della preside. Gli studenti avevano chiaramente espresso la necessità di un allontanamento della dirigente scolastica: «Senza di lei ci sentiremmo più tutelati, perché in passato non ha ascoltato le nostre denunce, voltandoci le spalle.» aveva dichiarato ai microfoni di LaC News24 la studentessa Rebecca Molinaro.

Proseguono, intanto, le indagini in merito alle due denunce presentate contro il docente di Matematica e Fisica. Il sostituto procuratore della Repubblica di Cosenza titolare dell’inchiesta ha ascoltato, nella giornata di ieri, la prima studentessa ad aver sporto denuncia. La 19enne, all’ultimo anno del liceo scientifico di Castrolibero, è stata ascoltata come persona informata sui fatti ed avrebbe confermato le accuse contro il professore. Dovrebbe essere ascoltata a breve anche la seconda ragazza che ha presentato alla Polizia la seconda denuncia a carico dello stesso professore.

Prevista per domani a Cosenza una manifestazione in sostegno delle studentesse e degli studenti del Valentini-Majorana che «hanno scoperchiato un sistema di molestie ed abusi da parte di docenti che veniva sistematicamente insabbiato dalla preside pur di difendere il “buon nome” dell’istituto». Al fianco dei ragazzi anche il sindaco di Castrolibero, Giovanni Greco, ed il sindaco di Cosenza, Franz Caruso.

Ultime notizie