sabato, 22 Gennaio 2022

Serie A, il Toro incorna la Samp ed espugna Marassi. La Lazio vince a Salerno con un super Immobile

La 22esima giornata di campionato si apre con la vittoria del Torino in casa della Sampdoria per 1-2. Nel pomeriggio la Lazio batte la Salernitana con un netto 0-3 e la doppietta di Ciro Immobile.

Da non perdere

È un aria pesante quella che si respira oggi a Genova: i tifosi della sponda rossoblù si sono svegliati con la notizia dell’esonero di Andriy Shevchenko, novità non indifferente, in quanto l’ex attaccante ucraino aveva firmato appena due mesi fa un contratto che lo lega al Genoa per tre anni. La società pare non avere intenzione di richiamare nessuno degli altri due allenatori già a libro paga, ovvero Rolando Maran e Davide Ballardini, bensì sembra intenzionata ad affidare la panchina del Grifone a Bruno Labbadia, allenatore italo-tedesco che ha già guidato squadre del calibro dell’Amburgo, del Wolfsburg, dello Stoccarda, del Bayer Leverkusen e, la scorsa stagione, dell’Hertha Berlino.

Per i tifosi della sponda blucerchiata è stato un pomeriggio tutt’altro che positivo, dopo la sconfitta interna della Sampdoria con il Torino nella sfida che ha aperto la 22esima giornata di Serie A. La partita si è sbloccata al 18′ minuto grazie al lavoro della coppia d’attacco del Doria, che fino ad oggi si sta dimostrando piuttosto prolifica: l’azione parte da un clamoroso errore di Vanja Milinkovic-Savic che sbaglia totalmente il rinvio favorendo la ripartenza blucerchiata; Gabbiadini supera abilmente la difesa granata e serve l’ottimo inserimento di Ciccio Caputo che non sbaglia e punisce il portiere avversario per l’ingenuità commessa. Ci mette meno di dieci minuti però a pareggiare il risultato il Toro, con l’incornata di testa di Wilfried Singo sfruttando il cross di Vojvoda. A metà del secondo tempo i granata riescono a portarsi in vantaggio con il gol dell’ex di Dennis Praet: Brekalo lancia Lukic che la piazza alta sulla testa del centrocampista belga che non fallisce il colpo di testa e segna la rete decisiva per la vittoria del Torino.

Alle 18:00 è il turno di Salernitana-Lazio, con i campani che devono far a meno di diversi uomini cardine della squadra, Ribery e Simy su tutti, e gli uomini di Sarri che devono rialzarsi dopo la recente sconfitta a San Siro con l’Inter. Ci pensa un super Ciro Immobile a sbloccare il match dopo appena sette minuti: Luis Alberto vede Milinkovic-Savic, il serbo serve il centravanti italiano con un esemplare colpo di tacco e Immobile la insacca in rete con il mancino. È ancora stordita la difesa della Salernitana quando il numero 17 della Lazio decide di mettere a segno la doppietta personale, appena tre minuti dopo averla sbloccata: Pedro si prende i meriti dell’azione, entrando in area e servendo l’assist a Immobile che segna a porta vuota il gol dello 0-2 con cui si rientrerà negli spogliatoi a fine primo tempo.

A metà della seconda frazione di gioco, chiude definitivamente il match la rete di Manuel Lazzari: Felipe Anderson, subentrato all’infortunato Pedro poco prima dell’intervallo, fugge in velocità con la palla al piede e serve l’esterno biancoceleste in area, entrato in campo poco più di cinque minuti prima di questo gol segnato con un tiro di prepotente potenza. Con questa vittoria per 0-3 a Salerno, la squadra di Maurizio Sarri mantiene un pass per la corsa all’Europa League che vede ad ora diverse pretendenti: Juventus, Fiorentina, Roma e, sullo sfondo, anche il Torino.

Ultime notizie