giovedì, 9 Dicembre 2021

Monza, prestava soldi con tassi al 160%: arrestato strozzino 63enne

Da non perdere

I militari della Guardia di Finanza di Monza hanno arrestato un 63enne brianzolo residente ad Arcore; l’uomo prestava denaro con tassi di interesse fino al 160%, minacciava continuamente i suoi clienti e le loro famiglie, tentava estorsioni. Il copione, quello “classico” del reato di usura, era messo in atto dallo strozzino, già noto per reati simili, ed è stato scoperto dalle Fiamme Gialle. Vittime dell’usuraio brianzolo due professionisti milanesi, il titolare di un centro benessere e un agente immobiliare.

Il primo, dopo un prestito di 60mila euro concesso in più tranches, sarebbe stato costretto a “restituire” negli anni ben 190mila euro solo a titolo di interesse. In questo periodo, lui la sua famiglia avrebbero subito ripetute minacce. L’agente immobiliare, invece, avrebbe tirato fuori 145mila euro per un prestito da 70mila, e sarebbe stato costretto a saldare il proprio debito anche durante il lockdown.

I finanzieri, insospettiti dopo vari accertamenti patrimoniali sull’arrestato, gli hanno sequestrato due immobili, uno in Brianza e l’altro in Puglia, oltre a disponibilità economiche pari a 330mila euro.

Ultime notizie