giovedì, 9 Dicembre 2021

Russia, no a blocchi verso Ue: “il gas ci sarà, Lukashenko non si è consultato con Mosca”

Da non perdere

L’Ue minaccia sanzioni per la crisi migratoria ai confini con la Bielorussia. Dall’altra parte, il leader bielorusso Alexander Lukashenko minaccia di bloccare il gas russo verso i Paesi della Ue. E poi la replica immediata di Bruxelles, attraverso il commissario all’Economia, Paolo Gentiloni: “Non ci facciamo intimidire“, mentre i 27 vanno avanti nella definizione delle nuove misure contro Minsk che saranno lunedì sul tavolo dei ministri degli Esteri.

Il botta e risposta è agghiacciante, ma a mettere pace interviene la Russia, che rassicura che continuerà a fornire gas all’Europa, come confermato dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Il diplomatico ha spiegato che Lukashenko non si era assolutamente consultato Mosca prima di minacciare di bloccare il gas russo verso i Paesi della Ue.

L’affidabilità della Russia come fornitrice sotto gli attuali e i futuri contratti è fuori discussione“, ha dichiarato Peskov, che ha continuato dicendo che il Paese ‘‘ha rispettato, rispetta e rispetterà i vincoli contrattuali”.

Ultime notizie