martedì, 30 Novembre 2021

Cop26, arriva accordo di cooperazione tra Usa e Cina

Stati Uniti e Cina hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta per cooperare sui cambiamenti climatici. John Kerry: "Sul clima la cooperazione è l'unico modo perché sia fatto il lavoro".

Da non perdere

Ha pochi giorni dal termine lavori della Cpo26, Stati Uniti e Cina hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta per cooperare sui cambiamenti climatici. Il portavoce di Pechino a Glasgow, Xie Zhenhua, ha dichiarato che i due paesi devono “pensare in grande ed essere responsabili”, oltre ad “affrontare in modo attivo i cambiamenti climatici e attraverso la cooperazione”.

Le delegazioni dei due paesi sono al lavoro da gennaio con l’obiettivo di ribadire gli impegni presi a Parigi, attraverso un’ “azione sul clima rafforzata”. Nella dichiarazione congiunta si legge: “Cina e Stati Uniti, allarmati dalle ricerche, riconoscono ulteriormente la gravità e l’urgenza della crisi climatica”. Nello specifico, i due paesi coopereranno sulla riduzione delle emissioni a effetto serra, sulla transizione all’energia verde, sulla de carbonizzazione. “Entrambi i Paesi considerano l’aumento dell’azione per controllare e ridurre tali emissioni come necessaria nei prossimi anni”. La Cina ha in programma di sviluppare un piano di azione nazionale sul metano per raggiungere un “effetto significativo sul controllo e la riduzione delle emissioni” negli anni Venti. Inoltre, si impegna a “ridurre gradualmente” il consumo di carbone nei prossimi 15 anni.

In un tweet, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha scritto: “Saluto con favore l’accordo di oggi tra Stati Uniti e Cina per lavorare insieme per azioni più ambiziose sul clima in questo decennio. Affrontare la crisi climatica richiede collaborazione internazionale e solidarietà e questo è un passo importante nella giusta direzione”.John Kerry, il delegato americano, ha dichiarato che tra Stati Uniti e Cina “è un imperativo  cooperare” sul clima. “Siamo arrivati a un nuovo punto” e l’accordo rappresenta “una roadmap” per il futuro. Kerry nutre quindi speranze positive “l’impegno avrà un effetto significativo” sulla crisi climatica.

Un accordo arrivato con sorpresa, viste le iniziali divergenze Tra Stati Uniti e Cina, come anche ha sottolineato il delegato dell’amministrazione Biden, “Ma sul clima la cooperazione è l’unico modo perché sia fatto il lavoro”. Alla Cop26 Cina e Stati Uniti “hanno fatto la scelta di lavorare insieme” ha sottolineato Kerry, “I passi che abbiamo preso, credo, possono rispondere alle domande sul percorso che sta facendo la Cina e aiutare Cina e Stati Uniti e gli altri a essere in grado di accelerare i loro sforzi”.

Ultime notizie