giovedì, 2 Dicembre 2021

Covid, l’Agenzia europea per i medicinali: “Nessuna correlazione tra vaccino e sindrome infiammatoria”

L'Ema continuerà a monitorare i dati relativi alle segnalazioni di infiammazioni e miocarditi; nel contempo ha raccomandato alle aziende produttrici di continuare il monitoraggio post vaccino.

Da non perdere

Allo stato attuale non ci sono correlazioni tra la somministrazione dei vaccini contro il covid19 e le rare crisi di infiammazione multisistemica. A renderlo noto è l’Ema, l’agenzia europea del farmaco, con una nota. Per quanto riguarda i sieri di Pfizer e Moderna l’ente ha raccomandato alle case farmaceutiche di continuare a monitorare i dati e ad aggiornare quelli di pubblica fruizione. Come scritto in nel comunicato “Ema continuerà il monitoraggio sulla sicurezza ed efficacia dei vaccini”. In questi giorni il comitato ha iniziato la valutazione delle segnalazioni di sindrome da permeabilità capillare nei soggetti vaccinati con Spikevax; allo stato attuale sono sei i casi segnalati nel database Eudravigilance.

Ultime notizie