domenica, 17 Ottobre 2021

Usa, Corte d’Appello di New Orleans ripristina la legge anti-aborto in Texas

La Corte d'appello federale di New Orleans ha concesso allo stato del Texas di poter reintrodurre la Texas abortion law, fermata mercoledì da un giudice federale.

Da non perdere

La Corte d’appello federale di New Orleans ha concesso allo stato del Texas di poter reintrodurre la Texas abortion law, la quale vieterebbe la maggior parte degli aborti nell’intero Stato. Entrata in vigore a partire dal 1° settembre, secondo quanto espresso dalla legge, l’aborto è vietato nel momento in cui si rileva il battito cardiaco dell’embrione, a circa sei settimane di gravidanza, periodo nel quale la maggior parte delle donne non sa ancora di essere in uno stato interessante. Un giudice federale del Texas mercoledì ha accolto la richiesta del Dipartimento di Giustizia di fermare temporaneamente l’applicazione di questa legge, a seguito di un ricorso dell’amministrazione Biden. “Questa corte non permetterà che questa scioccante privazione di un diritto così importante continui un altro giorno”, aveva scritto il giudice nella sua decisione. Gli aborti oltre le sei settimane erano ripresi nelle cliniche statali.

Il procuratore generale del Texas, il repubblicano Ken Paxton, ha fatto però appello alla Corte federale di New Orleans, reputata una delle più conservatrici del Paese, che per questo si è pronunciata a suo a favore della legge. “Grandi notizie stasera. “Combatterò gli eccessi del governo federale in ogni momento”, ha twittato Paxton a seguito dell’esito riguardo l’appello. Come successo mercoledì, è probabile che il Governo Federale degli Stati Uniti contesti la decisione alla Corte Suprema USA. Per la sentenza Roe contro Wade, una storica sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America del 1973, la quale rappresenta uno dei principali precedenti in tema d’aborto, il diritto delle donne di abortire si applicava fino a quando il feto non era vitale, cioè intorno alle 22 settimane di gravidanza. Prima di tale sentenza, l’aborto era disciplinato da ciascuno Stato con legge propria. Negli ultimi anni, leggi del tutto simili a questa in Texas sono state approvate da molti Stati conservatori e condannate in tribunale per aver violato tale giurisprudenza.

Ultime notizie