domenica, 25 Luglio 2021

Picchia e violenta la moglie per 30 anni: 58enne in carcere. Donna minacciata con la motosega

L'uomo ha tentato di strangolarla, soffocarla con un cuscino, ferita con un coltello e minacciata con la motosega. Dopo 30 anni di minacce e soprusi la donna ha denunciato il marito, anni di abusi sessuali, violenze psicologiche e fisiche.

Da non perdere

A Catanzaro la Polizia ha arrestato un uomo di 58 anni per maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale continuata aggravata e lesioni personali aggravate nei confronti della moglie, perpetrate per oltre 30 anni, dagli inizi del loro rapporto. Lo scorso primo giugno la donna ha raccontato delle violenze fisiche e psicologiche subite.

La malcapitata secondo quanto ha raccontato veniva picchiata “selvaggiamente” per futili motivi e spesso costretta a rapporti sessuali. Pare che il marito, più volte l’abbia minacciata con un coltello, ed in una occasione particolare glielo avrebbe lanciato contro, ferendola, costringendola a medicarsi da sola in casa per evitare di andare in Pronto Soccorso. In una circostanza avrebbe fatto ricorso anche a una motosega. Altre volte avrebbe provato a strangolarla, arrivando a tentare di soffocarla con un cuscino.

Negli ultimi mesi la situazione pare essere peggiorata, anche a causa dell’abuso di alcol da parte del marito. Dopo la denuncia la Procura ha avviato le indagini, al termine delle quali è scattata la misura cautelare in carcere, disposta dal Gip.

Ultime notizie