giovedì, 24 Giugno 2021

Milano, incidenti sul lavoro: i sindacati chiedono più misure di prevenzione

A Palazzo Lombardia i sindacati hanno chiesto attività di prevenzione degli infortuni sul lavoro: a maggio 6 vittime nella regione.

Da non perdere

Stamattina a Milano, davanti a Palazzo Lombardia, la manifestazione di circa 300 rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil.

Si sono radunati dinanzi alla sede della Giunta Regionale per chiedere un’azione concreta, condivisa e soprattutto urgente, nell’attività di prevenzione degli infortuni sul lavoro. Problema che, in un solo mese, ha portato 6 vittime di Lombardia.

Alessandro Pagano, segretario regionale della Cgil dice “maggio, il mese delle ripartenze ci ha dato questo risultato” secondo Pagano pare che “la fretta e la furia di ripartire possano diventare un rischio aggiuntivo a quelli già presenti nei normali processi”.

Sono numerose le richieste alla Regione Lombardia da parte dei Sindacati: potenziamento dei servizi di prevenzione e sicurezza degli ambienti del lavoro, il rafforzamento dei sistemi di controllo e delle verifiche di regolarità delle aziende rispetto alle norme su salute e sicurezza, attività di formazione per lavoratori e imprese e investimenti nella prevenzione.

Ugo Duci, il segretario generale della Cisl Lombardia, sostiene che la Regione debba smettere di fare promesse e non realizzare nulla che potrebbe determinare altre tragedie.

Su 466mila aziende, poco più di 5mila le ispezioni avvenute lo scorso anno; tra le quali, il 64%, ha riportati situazioni irregolari nei protocolli di salute e sicurezza. Danilo Margaritella, segretario generale della Uil Milano e Lombardia afferma che la Regione debba reagire “a questi numeri così ingestibili e inaccettabili”.
Anche Raffaele Erba, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, era presente alla manifestazione.

Ultime notizie