martedì, 18 Maggio 2021

Catania, droga al cimitero: cosche mafiose sgominate dai Carabinieri di Paternò

Catania, operazione "Sotto scacco" ferma il progetto della famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano di Cosa nostra, che voleva far arrivare un grosso carico di marijuana dall'Ecuador e nasconderla nel cimitero di Paternò.

Da non perdere

‘Sotto scacco’ è il nome dell’operazione portata a termine oggi dai Carabinieri del Comando provinciale di Catania con l’obiettivo di smascherare le cosche mafiose legate alla ‘famiglia’ Santapaola-Ercolano di Cosa Nostra. I Militari, che hanno eseguito 40 arresti, dieci dei quali ai domiciliari, sono venuti a conoscenza che sarebbe arrivato un grosso carico di cocaina dall’Ecuador. Un container pieno di banane provenienti dal Paese Sudamericano avrebbe nascosto accuratamente la droga. I Carabinieri della compagnia di Paternò hanno scoperto inoltre che la famiglia trafficava anche con la marijuana. La droga veniva nascosta presso il cimitero monumentale del paese, da quanto emerge dalle indagini degli investigatori. Ed è proprio qui che sono stati eseguiti alcuni sequestri di sostanze stupefacenti.

I militari, sempre quest’oggi, hanno ricostruito anche il tentativo di estorsione aggravata all’industria dolciaria ‘Condorelli’ di Belpasso, nel corso della quale fu fatta trovare una bottiglia con liquido infiammabile e un biglietto intimidatorio con la minaccia sgrammatica: “Mettiti a posto ho ti faccimo saltare in aria cercati un amico”. La vittima aveva denunciato ai Carabinieri le minacce mettendo fine alle attività criminali del clan.

Ultim'ora