domenica, 23 Giugno 2024

Roma, arrestato stupratore seriale: aveva violentato una studentessa l’8 maggio

L'uomo, un 39enne, era solito colpire sempre lo stesso giorno, esattamente come nel 2015 quando abusò di una tassista.

Da non perdere

Il cerchio si è stretto intorno a Simone Borgese, uomo di 39 anni arrestato per violenza sessuale aggravata a Roma. L’ordinanza è stata applicata dagli agenti del VII Distretto San Giovanni della capitale dopo gli indizi raccolti in seguito alla denuncia di stupro dello scorso 8 maggio.

Oggetto della violenza una studentessa di 26 anni che attendeva l’autobus alla fermata di via della Magliana. Secondo quanto registrato agli atti, l’uomo, con il pretesto di chiedere indicazioni stradali, avrebbe cominciato il dialogo con la donna, fatta poi salire a bordo dopo averle chiesto lo smartphone con la scusa di dover fare una chiamata. In seguito, raggiunta una zona isolata, avrebbe abusato di lei.

A destare l’attenzione degli inquirenti è stata la data della violenza: l’8 maggio. Borgese infatti aveva utilizzato lo stesso modus operandi nove anni prima, nel 2015, quando abusò di una tassista sotto un viadotto stradale. L’anno prima invece la stessa sorte toccò ad una 17enne. Per questi reati, lo stupratore fu condannato a 2 anni e 10 mesi nel 2022.

Sono state le descrizioni fornite dall’ultima vittima a portare all’identità dell’uomo. Dopo aver visionato un album fotografico con alcuni sospettati, la donna avrebbe riconosciuto il suo aggressore. Subito gli agenti hanno rintracciato Borgese e lo hanno tratto in arresto disponendo la custodia cautelare in carcere.

Ultime notizie