giovedì, 9 Febbraio 2023

Stupro di gruppo, il calciatore del Genoa Manolo Portanova condannato a 6 anni

Il calciatore del Genoa Manolo Portanova, centrocampista anche della nazionale under 21 è stato condannato a 6 anni di reclusione per abusi nei confronti di una studentessa minorenne.

Da non perdere

Il calciatore del Genoa Manolo Portanova, centrocampista anche della nazionale under 21 è stato condannato a 6 anni di reclusione, Portanova era accusato per stupro di gruppo. Condannato anche lo zio Alessio Angella, anche per lui 6 anni, entrambi hanno scelto il rito abbreviato. L’amico Alessandro Cappiello, che aveva scelto il rito ordinario, è stato rinviato a giudizio per lo stesso reato. Un quarto indagato, all’epoca dei fatti minorenne, sarà giudicato dal Tribunale dei minori di Firenze. La difesa di Portanova aveva offerto alla studentessa 25mila euro, sostenendo con «assoluta certezza» che non c’era stata violenza sessuale ma un rapporto consenziente. Un gesto risarcitorio, che come spiegato dalla difesa non ammetteva assolutamente la violenza ma soltanto «il non aver compreso, perché mal manifestato, la decisione della studentessa di interrompere il rapporto».

I fatti risalgono alla notte tra il 30 e il 31 maggio 2021. Quella sera, nella ricostruzione portata avanti dagli investigatori e dalla Procura, Portanova assieme a Langella e Cappiello, avrebbe incontrato la giovane in un appartamento nel centro di Siena a due passi da piazza del Campo. La studentessa era in contatto col calciatore già da qualche settimana e i due si erano scambiati dei messaggi sul cellulare. Poi, quella sera la ragazza, dopo una cena con un’amica, avrebbe raggiunto Portanova all’appartamento, accettando l’invito a una festa. I due si sarebbero appartati in una stanza, e il gruppo di amici – nonostante i rifiuti di lei – avrebbe abusato di lei.

Ultime notizie