martedì, 16 Aprile 2024

Baltimora, crollo del ponte Francis Scott Key Bridge: ricerche sospese per sei operai dispersi

Le autorità hanno annunciato la sospensione delle ricerche di sopravvissuti, temendo che i lavoratori dispersi siano periti nell'incidente.

Da non perdere

La tragedia ha colpito Baltimora con il crollo del ponte Francis Scott Key Bridge, portando alla presunta perdita di sei operai che si trovavano sul ponte durante i lavori di riparazione. Le autorità hanno annunciato la sospensione delle ricerche di sopravvissuti, temendo che i lavoratori dispersi siano periti nell’incidente.

La Guardia Costiera degli Stati Uniti ha reso noto che i sei operai, di origine guatemalteca e messicana, erano impegnati nelle attività di ripristino del ponte quando è avvenuto il tragico crollo. Il ponte è stato colpito da un’imbarcazione di dimensioni considerevoli, precipitando nel fiume Patapsco.

Le autorità marittime stanno attualmente esaminando tredici container danneggiati a bordo della nave coinvolta nell’incidente. Alcuni di questi contenitori potrebbero contenere materiali potenzialmente pericolosi, incluso materiale correlato ai Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) e sostanze classificate come pericolose (HAZMAT), secondo fonti ufficiali statunitensi.

Una squadra d’élite della Guardia Costiera è stata incaricata di esaminare i container e gestire eventuali rischi derivanti dalla loro esposizione. Nel frattempo, la nave coinvolta nell’incidente, la Dali con bandiera di Singapore, è affondata dopo essere stata interessata da un incendio a seguito dell’impatto con il ponte.

Le circostanze precise dell’incidente sono ancora oggetto di indagine, mentre le agenzie competenti stanno collaborando per valutare l’entità dei danni e per garantire la sicurezza nella zona. La nave coinvolta nel tragico evento, partita poco prima dell’alba diretta a Colombo, nello Sri Lanka, ha destato preoccupazione tra le autorità e la comunità internazionale.

Ultime notizie