domenica, 14 Aprile 2024

Bruxelles, Meloni rafforza la posizione del governo sull’Ucraina

La premier ha sottolineato che il governo italiano ha una posizione univoca sulla questione ucraina, ribadendo il sostegno dell'Italia al popolo ucraino e marcando una distanza dalle dichiarazioni di Salvini.

Da non perdere

La presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, si recherà a Bruxelles per partecipare al Consiglio europeo, dove si discuterà principalmente della situazione in Ucraina e di altri nodi cruciali per l’Unione Europea.

La visita di Meloni giunge in un momento delicato, caratterizzato dalle polemiche interne al governo italiano, soprattutto riguardo alle dichiarazioni del vicepremier e segretario della Lega, Matteo Salvini, sulle elezioni russe. Tuttavia, la premier ha sottolineato che il governo italiano ha una posizione univoca sulla questione ucraina, ribadendo il sostegno dell’Italia al popolo ucraino e marcando una distanza dalle dichiarazioni di Salvini.

Il Consiglio europeo affronterà anche altre tematiche di rilievo, quali la sicurezza e la difesa, la situazione in Medio Oriente, l’allargamento dell’Unione Europea, la migrazione, l’agricoltura e il semestre europeo. Inoltre, i leader europei avranno l’opportunità di discutere con il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, approfondendo ulteriormente la cooperazione internazionale su diverse questioni.

In particolare, si darà grande spazio al rafforzamento della difesa europea, con l’obiettivo di sviluppare una strategia industriale comune nel settore della difesa e un programma di investimenti europei in questo ambito. Tuttavia, l’ipotesi di emissione di eurobond per finanziare la difesa europea incontra resistenze da parte di Germania e Paesi frugali.

Domani, al vertice euro, si discuterà della situazione economica dell’Unione Europea, con un focus sulla ratifica del Meccanismo europeo di stabilità (Mes). È fondamentale, secondo il presidente dell’Eurogruppo, Paschal Donohoe, completare l’Unione bancaria e finalizzare la riforma del Mes attraverso la ratifica del trattato in tutti gli Stati membri.

La partecipazione di Meloni a questo importante appuntamento europeo testimonia l’impegno del governo italiano nell’affrontare le sfide internazionali e nel promuovere una posizione coesa e solidale all’interno dell’Unione Europea.

Ultime notizie