lunedì, 15 Aprile 2024

Ucraina, Putin aperto ai negoziati ma sempre in allerta: “Pronti a usare armi nucleari”

Nel frattempo, sul fronte delle ostilità, l'attacco russo a Krivoy Rog ha provocato la morte di almeno quattro persone e il ferimento di altre 44, tra cui 12 bambini. Gli attacchi hanno danneggiato più di 300 appartamenti, scuole ed edifici nella città

Da non perdere

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato la sua disponibilità a negoziare con l’Ucraina, ma ha sottolineato che qualsiasi colloquio dovrebbe basarsi sulla realtà sul campo e non su desideri irrealistici. Putin ha escluso l’ipotesi che i negoziati rappresentino una pausa per il riarmo ucraino, ma ha ribadito la necessità di garantire la sicurezza della Russia.

In un’intervista a Ria Novosti e Rossiya 1, Putin ha affermato che la Russia è pronta a utilizzare armi nucleari in caso di minaccia per la sua esistenza, ma ha precisato che tale opzione non è auspicabile. Ha inoltre sottolineato che, da un punto di vista tecnico-militare, la Russia è pronta ad affrontare qualsiasi eventualità.

Tuttavia, Putin ha osservato che le armi esistono per essere usate e che la Russia ha dei principi che non contemplano l’uso di armi di distruzione di massa. Ha ribadito che non c’è mai stata una necessità di utilizzare tali armi e che il Cremlino non auspica tale eventualità.

Nell’intervista, Putin ha anche affrontato il tema delle elezioni americane, sottolineando che la Russia non interferisce negli affari interni di altri paesi. Ha rivelato di essere stato rimproverato dall’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump per aver “simpatizzato” con l’attuale presidente Joe Biden.

Nel frattempo, sul fronte delle ostilità, l’attacco russo a Krivoy Rog ha provocato la morte di almeno quattro persone e il ferimento di altre 44, tra cui 12 bambini. Gli attacchi hanno danneggiato più di 300 appartamenti, scuole ed edifici nella città, nota per essere la città natale del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj.

La situazione è rimasta tesa anche sul fronte russo, con un attacco da parte delle forze armate ucraine che ha colpito e danneggiato un edificio della sede regionale dei servizi di sicurezza russi, FSB, nella regione di Belgorod.

Intanto, il cancelliere tedesco Olaf Scholz accoglierà il presidente francese Emmanuel Macron venerdì a Berlino, con l’obiettivo di ridurre le tensioni e le divergenze di vedute sull’Ucraina emerse nelle scorse settimane. Insieme a Scholz e Macron, parteciperà anche il premier polacco Donald Tusk per il primo incontro tra i leader del ‘Triangolo di Weimar’ da quando Tusk ha assunto la carica di premier a dicembre.

Ultime notizie