lunedì, 15 Aprile 2024

Gaza, 70 morti in un attacco israeliano: i palestinesi erano per strada in attesa di aiuti alimentari

Fonti mediche e testimoni oculari palestinesi hanno riferito che gli uomini, in attesa di ricevere aiuti alimentari presso una rotatoria, sono stati colpiti dal fuoco israeliano.

Da non perdere

L’assedio di Israele su Gaza continua a mietere vittime, con almeno 70 persone uccise in un recente attacco israeliano contro un gruppo di palestinesi in attesa di aiuti sulla strada costiera a ovest di Gaza City. Fonti mediche e testimoni oculari palestinesi hanno riferito che gli uomini, in attesa di ricevere aiuti alimentari presso una rotatoria, sono stati colpiti dal fuoco israeliano. Dopo i colpi, i soccorritori non sono riusciti ad avvicinarsi ai corpi a terra a causa del pericolo di ulteriori attacchi israeliani.

Parallelamente, almeno altre 30 persone sono state uccise in attacchi e raid aerei israeliani contro i campi profughi di Nuseirat, Bureij e Khan Yunis. Il bilancio complessivo delle vittime a Gaza, da quando è iniziata la guerra di Israele contro Hamas, è salito a oltre 30.000, secondo il ministero della sanità dell’enclave assediata. Nonostante il Ministero della Sanità di Gaza non faccia distinzione tra civili e combattenti, ha rivelato che circa il 70% delle vittime sono donne e bambini.

Le tensioni tra Israele e Gaza rimangono altissime, con segnali di crescente violenza da entrambe le parti. Le forze israeliane hanno riportato di aver eliminato cellule terroristiche nel nord di Gaza, mentre Hezbollah ha rivendicato la responsabilità di un attacco di artiglieria sul nord di Israele, che ha provocato l’attivazione delle sirene di allarme aereo nella città di Shlomi. Nel frattempo, Israele ha continuato i suoi attacchi contro milizie filoiraniane in Siria, causando la morte di due membri e il ferimento di altri 6.

Il ministro della Difesa israeliano, Yoav Gallant, ha tenuto un colloquio telefonico con l’omologo americano, Lloyd Austin, durante il quale ha informato Austin dei recenti risultati ottenuti dall’IDF nella guerra contro Hamas e ha ribadito la determinazione di Israele a continuare le operazioni nell’enclave palestinese fino al raggiungimento degli obiettivi. Gallant ha anche discusso degli sviluppi lungo il confine libanese, sottolineando che Israele non tollererà minacce alla sicurezza dei suoi cittadini e adotterà le misure necessarie per proteggerli.

Ultime notizie