lunedì, 15 Aprile 2024

L’Unione Europea lancia l’Operazione Aspides, proteggere il Mar Rosso dalle minacce degli Houthi

La missione Aspides è stata accolta con entusiasmo dalle autorità italiane, che si sono assicurate il comando delle forze impiegate.

Da non perdere

Il Consiglio Affari Esteri dell’Unione Europea ha approvato all’unanimità il lancio dell’operazione militare navale denominata Aspides, in risposta agli attacchi degli Houthi alle imbarcazioni commerciali nel Mar Rosso e nel Canale di Suez. Questa decisione, giunta in un momento critico, mira a preservare la libertà di navigazione in una delle rotte marittime più cruciali del mondo.

La missione Aspides è stata accolta con entusiasmo dalle autorità italiane, che si sono assicurate il comando delle forze impiegate. Il Ministro degli Esteri, Antonio Tajani, ha sottolineato il ruolo di primo piano dell’Italia nella protezione degli interessi mercantili e della libera navigazione in queste acque strategiche. “È un importante passo verso la difesa comune europea”, ha dichiarato Tajani.

Oltre all’Italia, anche Francia, Germania, Romania e Albania hanno espresso la loro intenzione di partecipare alla missione, dimostrando così un impegno condiviso verso la sicurezza marittima nella regione. Il comando operativo della missione sarà affidato al commodoro greco Vasilios Griparis, mentre il contrammiraglio Stefano Costantino sarà il comandante della forza. Il quartier generale della missione sarà stabilito a Larissa, in Grecia.

La Presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, ha accolto con favore questa decisione, sottolineando l’importanza di garantire la libertà di navigazione nel Mar Rosso e il ruolo cruciale che l’Unione Europea può svolgere nel proteggere gli interessi europei in mare.

Il Ministro della Difesa italiano, Guido Crosetto, ha confermato l’impegno dell’Italia nel contribuire alla missione Aspides, una volta che sarà approvata dal Parlamento italiano. Ha inoltre evidenziato il ruolo fondamentale dell’Italia nel coordinare la missione con l’operazione Eunavfor Atalanta, di cui l’Italia ha assunto il comando tattico lo scorso febbraio.

L’operazione Aspides si prefigge di assicurare la sicurezza delle rotte marittime nel Mar Rosso, un obiettivo cruciale non solo per gli stati membri dell’Unione Europea, ma per l’intera comunità internazionale.

Ultime notizie