venerdì, 1 Marzo 2024

Tokyo, Giorgia Meloni incontra il primo ministro Kishida: “Italia e Giappone, collaborazione in espansione su tutti i fronti”

La visita a Tokyo coincide con il lancio del 'partenariato strategico' con il primo ministro giapponese Kishida. Meloni ha dichiarato che la collaborazione tra i due paesi si sta espandendo su vari fronti, e ha delineato i progetti futuri.

Da non perdere

La presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, sottolinea la crescita della collaborazione tra Italia e Giappone in un’intervista al quotidiano Yomiuri Shinbun durante la sua visita a Tokyo.

Nell’intervista rilasciata al quotidiano giapponese Yomiuri Shinbun, Giorgia Meloni, presidente del Consiglio italiano, ha espresso la sua “grande ammirazione per il Giappone”, definendolo una fonte di ispirazione. Ha evidenziato la necessità di interpretare l’interesse nazionale e sostenere la convivenza pacifica e l’ordine internazionale basato su regole, valori che ritiene condivisi tra Italia e Giappone.

La visita a Tokyo coincide con il lancio del ‘partenariato strategico’ con il primo ministro giapponese Kishida. Meloni ha dichiarato che la collaborazione tra i due paesi si sta espandendo su vari fronti, e ha delineato i progetti futuri. Tra gli obiettivi citati, la creazione di un meccanismo strutturato di consultazione politica e di sicurezza, il rafforzamento dei partenariati industriali, soprattutto nei settori ad alta tecnologia, e la realizzazione di progetti congiunti di ricerca scientifica.

La presidente del Consiglio ha richiamato anche gli accordi bilaterali già siglati, inclusi quelli su previdenza sociale, vacanze-lavoro e coproduzione di film. Ha evidenziato l’intenzione di sostenere ulteriormente la collaborazione nel settore della difesa, soprattutto con l’avvio del programma per lo sviluppo di un velivolo multiruolo di sesta generazione insieme al Regno Unito.

Nell’intervista, Meloni ha affrontato anche la questione del rapporto con la Cina, ribadendo la decisione di non prorogare il memorandum sulla ‘Belt and Road Initiative’ e di riorientare la collaborazione con Pechino verso strumenti più specifici per ottenere risultati economici migliori per entrambe le nazioni.

La posizione dell’Italia sull’Ucraina è stata enfatizzata, con Meloni dichiarando che il sostegno del paese all’Ucraina è incrollabile e che la sicurezza dell’Ucraina è la sicurezza dell’Europa.

Infine, la presidente del Consiglio ha parlato del ruolo dell’Italia a Bruxelles, sottolineando il contributo chiave del governo nei dibattiti europei, specialmente riguardo alle migrazioni. Ha evidenziato il cambiamento culturale nell’approccio alla gestione del fenomeno migratorio, privilegiando la dimensione esterna per limitare le partenze e creare partenariati globali con i Paesi di origine e di transito. Meloni ha concluso l’intervista con un focus sul prossimo G7 in Italia, delineando gli argomenti chiave che saranno affrontati dai leader mondiali.

Ultime notizie