domenica, 14 Aprile 2024

Piano Russo per il 2024, nuove armi, droni e satelliti per la vittoria nell guerra in Ucraina

l ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha presentato il piano di Mosca per accelerare la guerra in corso in Ucraina nel corso del 2024.

Da non perdere

Il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha presentato il piano di Mosca per accelerare la guerra in corso in Ucraina nel corso del 2024. Nonostante il conflitto si avvii verso il suo secondo anno, con il fronte orientale che registra poche modifiche rilevanti, la Russia mira a mantenere l’iniziativa strategica attraverso un potenziamento delle sue forze.

In una teleconferenza con i vertici militari, Shoigu ha indicato che la Russia si concentrerà sull’approvvigionamento completo delle sue forze. Il piano include il mantenimento della triade nucleare (missili a lunga distanza basati a terra, missili da sottomarino e bombe nucleari aeree), lo sviluppo di droni, l’introduzione di nuove armi, inclusi sistemi basati sull’intelligenza artificiale, e un potenziamento delle capacità satellitari.

Shoigu ha sottolineato che il 2024 richiederà uno sforzo significativo per mantenere la triade nucleare al massimo livello di prontezza operativa. La Russia prevede anche di potenziare la produzione in serie di droni, dalla categoria ultraleggera a quelli d’attacco pesanti.

Il ministro della Difesa russo ha dichiarato che saranno implementati miglioramenti nei sistemi di comunicazione, nell’efficienza dei mezzi di ricognizione, nell’acquisizione di bersagli e nelle capacità dei sistemi di difesa aerea e della flotta di satelliti.

Nonostante l’apparente stallo sul fronte, la Russia continua a ritenere strategica la sua presenza in Ucraina. Shoigu ha accusato gli Stati Uniti di cercare di perseguire ambizioni di leadership globale a scapito delle vite ucraine, sostenendo che il regime di Kiev, sotto l’influenza occidentale, continua a inviare i suoi soldati al massacro.

Tuttavia, l’analisi dell’intelligence militare britannica suggerisce che la difesa aerea russa presenta lacune evidenti, soprattutto nel proteggere siti chiave. Attacchi recenti dell’Ucraina sembrano aver messo a dura prova l’efficacia della difesa aerea russa, portando alla conclusione che la macchina bellica russa non è immune da vulnerabilità. La situazione si presenta complessa, e il conflitto in Ucraina continua a suscitare preoccupazioni sulla stabilità regionale e sulle relazioni internazionali.

Ultime notizie