domenica, 14 Aprile 2024

Pandoro Ferragni-Balocco, offerte online fino a 250 euro: indagata l’Influencer italiana

L'influencer Chiara Ferragni è attualmente indagata per truffa aggravata da minorata difesa nella vicenda del pandoro "Pink Christmas"

Da non perdere

Il pandoro “Pink Christmas” ideato da Chiara Ferragni e prodotto da Balocco è diventato oggetto di offerte online con prezzi che raggiungono fino a 250 euro dopo l’apertura dell’indagine per truffa aggravata da parte della Procura di Milano. Lo rivela Coldiretti, che ha condotto un’indagine sui saldi anche per i prodotti tipici delle festività, evidenziando una controtendenza sui prezzi del pandoro coinvolto nella vicenda.

La Coldiretti ha sottolineato che, nonostante gli sconti fino al 70% su prodotti come cotechini, zamponi, panettoni, e torroni, il pandoro griffato Ferragni-Balocco ha visto un aumento delle offerte online. L’organizzazione ha precisato che ci sono opportunità di risparmio sulla tavola per motivi commerciali che non influenzano la qualità dei prodotti, ma ha avvertito di fare attenzione alle date di scadenza riportate sulle confezioni.

L’influencer Chiara Ferragni è attualmente indagata per truffa aggravata da minorata difesa nella vicenda del pandoro “Pink Christmas”. Alessandra Balocco, amministratrice delegata del gruppo dolciario omonimo, è coinvolta nella stessa indagine con la medesima ipotesi di reato. La Procura di Milano ha avviato le indagini poco prima di Natale, e oggi la Guardia di Finanza ha acquisito la documentazione relativa alla campagna promozionale del pandoro presso lo stabilimento Balocco a Fossano, in provincia di Cuneo.

La procura sospetta che l’acquisto del pandoro avrebbe dovuto sostenere la ricerca sull’osteosarcoma e sarcoma di Ewing per comprare un nuovo macchinario, ma la vendita non avrebbe avuto alcun impatto benefico come dichiarato. L’accusa si basa anche su uno scambio di email tra il gruppo dolciario e Chiara Ferragni. La procura ipotizza il reato di truffa aggravata dalla “minorata difesa”, particolarmente rilevante quando si tratta di presunti raggiro online.

Chiara Ferragni, Alessandra Balocco e i loro staff saranno presto chiamati dalla procura di Milano per fornire chiarimenti riguardo all’accordo stipulato nel novembre 2011. Nell’accordo, sarà necessario dimostrare l’ingiusto profitto e il presunto danno subito da ogni consumatore che ha acquistato il pandoro “griffato” a un prezzo superiore ai 9 euro.

Ultime notizie