domenica, 14 Aprile 2024

Meteo, cambio di scenario in Italia: ciclone dell’Epifania e freddo artico in arrivo

A partire dal 5 gennaio, un vortice ciclonico si abbatterà sul Mar Mediterraneo, portando un peggioramento del tempo nelle regioni del Nord e del Centro. Precipitazioni al sud.

Da non perdere

Il 2024 inizia all’insegna dell’anticiclone e di un clima mite su molte regioni italiane, ma il meteo si prepara a cambiare drasticamente nei giorni successivi all’Epifania. Antonio Sanò, fondatore di www.iLMeteo.it, spiega che l’Italia affronterà una rimonta dell’alta pressione con venti miti di Libeccio. Le temperature si manterranno sopra la media del periodo, con massime di 17-21°C al Centro-Sud.

Tuttavia, la situazione cambierà radicalmente nei giorni successivi all’Epifania. A partire dal 5 gennaio, un vortice ciclonico si abbatterà sul Mar Mediterraneo, portando un peggioramento del tempo nelle regioni del Nord e del Centro. Le piogge saranno diffuse, soprattutto nelle zone del Nordest e della Toscana. Il 6 gennaio, il ciclone si sposterà verso sud-est, portando ulteriori precipitazioni intense al Centro-Sud, soprattutto sul versante tirrenico.

Mentre il ciclone agirà sull’Italia, un anticiclone delle Azzorre si estenderà fino all’Islanda, favorendo l’afflusso di aria artica verso l’Europa e, di conseguenza, sull’Italia. Ciò porterà a un netto calo delle temperature, previsto per l’8 gennaio, con un drastico crollo di circa 7-8°C al di sotto della media del periodo.

La previsione dettagliata per i giorni successivi è la seguente:

  • Martedì 2: Nebbie in pianura al nord, nubi sparse altrove. Cielo irregolarmente nuvoloso al centro, con nebbie sul Lazio. Nubi irregolari al sud.
  • Mercoledì 3: Cielo più coperto in pianura al nord. Cielo a tratti molto nuvoloso al centro. Cielo parzialmente nuvoloso al sud.
  • Giovedì 4: Bel tempo prevalente al nord. Soleggiato e mite al centro. Cielo poco nuvoloso al sud, con clima piacevole.

La tendenza indica piogge sempre più diffuse al Centro-Nord a partire da venerdì. La popolazione è invitata a monitorare attentamente le previsioni e a prendere le opportune precauzioni in vista di questo cambiamento meteorologico significativo.

Ultime notizie