lunedì, 20 Maggio 2024

Russia-Ucraina, Putin rivendica i progressi fatti in guerra: “Miglioriamo le nostre posizioni”

Le tensioni nella regione rimangono alte, e la situazione geopolitica è seguita da vicino dalla comunità internazionale.

Da non perdere

Il presidente russo, Vladimir Putin, ha dichiarato oggi ai vertici militari al ministero della Difesa che l’esercito russo sta ottenendo progressi significativi nella guerra in Ucraina. Putin ha accusato l’Occidente di perseguire una strategia di contenimento nei confronti della Russia e di mantenere obiettivi aggressivi in Ucraina.

“In sostanza, facciamo ciò che riteniamo necessario, ciò che vogliamo, dove necessario, dove voi, i comandanti in generale, ritenete opportuno aderire a tattiche di difesa attiva, questo è ciò che accade e miglioriamo le nostre posizioni”, ha affermato Putin, sostenendo che l’esercito russo ha l’iniziativa e che il nemico sta subendo pesanti perdite.

Il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha riferito che dall’inizio della guerra in Ucraina sono caduti oltre 380.000 militari ucraini. Ha dettagliato che le perdite includono 14.000 carri armati, veicoli da combattimento, mezzi corazzati, 553 aerei, 259 elicotteri e 8.000 mezzi da campo, cannoni di artiglieria e sistemi di razzi a lancio multiplo.

Nel frattempo, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che presto parlerà con Putin per cercare di convincerlo a riprendere l’iniziativa per il grano del Mar Nero. A luglio, la Russia si era ritirata dall’accordo che consentiva all’Ucraina di esportare grano dai porti del Mar Nero. Erdogan ha dichiarato che spera di ottenere una risposta positiva da Putin per far funzionare il “Corridoio dei cereali”.

Le tensioni nella regione rimangono alte, e la situazione geopolitica è seguita da vicino dalla comunità internazionale.

Ultime notizie