sabato, 15 Giugno 2024

Russia, arrestato il giornalista del Wall Street Journal Evan Gershkovich a Ekaterinburg. Centra Wagner

Arrestato a Ekaterinburg, Russia il giornalista di Wall Street Journal con l'accusa di spionaggio. Indagava sull'attività di Wagner.

Da non perdere

Evan Gershkovich (32 anni) giornalista del Wall Street Journal ed ex reporter per l’Agenzia France-Presse e per il Moscow Times, nonché assistente al New York Times pare che sia stato arrestato in Russia, a Ekaterinburg.

Evan era tornato a Ekaterinburg mercoledì, 29 marzo, perché aveva fissato un intervista per il 30 marzo, con Yaroslav Shirshikov, esperto di relazioni internazionali e colui che ha accompagnato personalmente Gershkovich in Russia. Shirshikov aveva ricevuto una telefonata da un collega londinese di Gershkovich perché esso non dava nessun segno di vita da più di 9 ore.

La stampa russa di Ekaterinburg, Vecherniye Vedomosti, aveva pubblicato un articolo in cui scriveva di un presunto arresto. Un lettore del giornale aveva raccontato che nel centro della città, vicino al ristorante Bukowski Grill in via Karl Liebknecht, dove Evan aveva già intervistato Yaroslav Shirshikov, le forze dell’ordine in abiti civili hanno arrestato un uomo, nascondendogli il viso con un maglione in modo che i passanti non potessero vederlo in faccia e poi lo hanno caricato su un minibus. I giornalisti della stessa redazione si sono rivolti alla FSB per un commento ma la risposta secca è stata di porre le domande al ministero degli Esteri russo.

Dmitry Kolezev, giornalista indipendente che più volte ha collaborato con i media internazionali e noto per la sua posizione antigovernativa, conferma la notizia dell’arresto. Dmitry è convinto che il lavoro e le investigazioni di Evan risultavano sempre più scomode per il potere russo.

Anche FSB conferma l’arresto di Evan Gershkovich con l’accusa di spionaggio. Secondo i servizi segreti russi, il giornalista “su istruzioni degli Stati Uniti stava raccogliendo informazioni su una delle imprese del complesso militare-industriale russo, che costituiscono un segreto di stato”. Evan indagava sulle attività di Wagner e si era recato a Ekaterinburg e Nizhny Tagil dove c’è una impresa di difesa “Uralvagonzavod” per la sua indagine. L’organizazzione internazionale Reporteres sans frontières è “allarmata” per l’arresto di Evan e afferma che “I giornalisti non dovrebbero essere presi di mira!”

Wall Street Journal è “Profondamente preoccupato per la sicurezza” del suo giornalista e nega le accuse contro Evan, chiedendo il suo rilascio immediato.

“È stato colto in flagrante ” commenta il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov a proposito dell’arresto del giornalista. Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, scrive sul suo canale Telegram che ciò che faceva Evan “non ha nulla a che fare con il giornalismo”.

Secondo le ultime indiscrezioni, pare che Evan aveva parlato anche con il deputato dell’Assemblea legislativa della regione di Sverdlovsk, Vyacheslav Wegner dell’iniziativa di esso riguardante il reclutamento delle donne detenute per la Wagner. Il deputato aveva presentato una proposta per attirare anche le donne prigioniere dalla colonia correzionale n.6  a “Uralvagonzavod”, a Nizhny Tagil ed Evan le aveva fatto delle domande su questa sua iniziativa. “Gershkovich era dell’opinione che le persone fossero portate via con la forza. Gli ho mostrato appelli da tutto il paese: le persone si rivolgono a me affinché abbiano l’opportunità di diventare membri Wagner” dice il deputato in un’intervista.

Il giornalista di Wall Street Journal pare che sia stato già portato a Moska. È stato avviato un procedimento penale ai sensi dell’articolo 276 del codice penale della Federazione Russa (spionaggio) e rischia fino a 20 anni di carcere.

 

Evan GERSHKOVICH

Ultime notizie