domenica, 26 Maggio 2024

Terremoto tra Afghanistan e Pakistan, il bilancio dei morti è ancora provvisorio

Un forte terremoto è avvenuto ieri alle ore 21.30 locale ( ore 18 Italia) tra Afghanistan e Pakistan. Diversi i danni alle case/palazzi, 12 morti accertati.

Da non perdere

La forte sisma di 6,5 sulla scala Richter di ieri, tra Afghanistan e Pakistan malgrado sia stata una scossa fortissima sembrava non avesse recato troppi danni a persone e cose. Oggi, invece, il bilancio provvisorio è di 12 morti, 160 feriti è diversi i danni alle case o palazzi della zona.

Il terremoto con una durata di 30 secondi è stato sentito dall’Asia Centrale fino a Nuova Delhi in India, in Turkmenistan, Kazakhstan, Tajikistan, Uzbekistan o Kirgizstan. La profondità della sisma era di 187 chilometri e con l’epicentro vicino a Jurm, nella catena montuosa dell’Hindu Kush, nel nordest dell’Afghanistan. L’onda forte ha fatto si che i residenti “scapassero dalle loro case, soprattutto nel nord dell’Afghanistan recitando il Corano” lo fanno sapere i giornalisti locali.

L’Afghanistan ha una lunga è triste storia di sismi devastanti. Un forte terremoto di 6,1 era avvenuto il 22 giugno 2022 con l’epicentro a 44 chilometri a sudovest di Khost, con almeno 1000 morti. I danni sono enormi perché in quell’area le case/edifici sono mal costruiti e le frane sono comuni. Un’altra sisma di 5,3 del 5 settembre 2022 con l’epicentro registrato a 38 chilometri a nord-est di Jalalabad ha portato al decesso di almeno 6 persone.

 

Ultime notizie