domenica, 16 Giugno 2024

Tensione Usa-Russia, un jet da combattimento russo abbatte un drone americano sopra il Mar Nero

Un jet da combattimento russo ha abbattuto un drone dell'aeronautica americana sopra il Mar Nero martedì 14 marzo, dopo aver danneggiato l'elica del drone americano MQ-9 Reaper.

Da non perdere

Un jet da combattimento russo ha abbattuto un drone dell’aeronautica americana sopra il Mar Nero martedì 14 marzo, dopo aver danneggiato l’elica del drone americano MQ-9 Reaper.

Secondo una dichiarazione del comando europeo degli Stati Uniti, il drone Reaper e due aerei russi Su-27 stavano sorvolando le acque internazionali sopra il Mar Nero quando uno dei jet russi è volato intenzionalmente di fronte al drone statunitense. Il jet russo ha scaricato più volte il carburante sul drone senza pilota. Inoltre, l’aereo ha colpito più volte l’elica del drone.

Il portavoce del Pentagono Brig, il generale Patrick Ryder ha aggiunto che l’aereo russo ha volato troppo vicino al drone per circa 30 minuti prima di scontrarsi con lo stesso poco dopo le 7:00 (ora europea).

Dinamica

L’aereo MQ-9 stava conducendo operazioni di routine nello spazio aereo internazionale quando è stato intercettato e colpito da un aereo russo, provocando un incidente e la completa perdita dell’MQ-9, ha affermato il generale dell’aeronautica militare James B. Hecker, comandante della US Air Forces Europe e Air Forces Africa. Dall’inizio della guerra è la prima volta che gli aerei militari russi e statunitensi entrano in contatto fisico diretto. In seguito a questo episodio è probabile che aumenteranno le tensioni tra le due nazioni, con gli Stati Uniti che definiscono le azioni della Russia sconsiderate, ambientalmente dannose, oltre che poco professionali.

L’ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov ha affermato che la Russia non vuole un confronto con gli Stati Uniti. Preferisce non creare situazioni in cui si creerebbero scontri non intenzionali o incidenti non intenzionali tra la Federazione Russa e gli Stati Uniti

Gli aerei russi e statunitensi hanno operato sul Mar Nero nel corso della guerra in Ucraina, ma questa è la prima interazione nota di questo tipo, un’escalation potenzialmente pericolosa in un momento critico dei combattimenti.

Gli Stati Uniti hanno utilizzato i droni Reaper sul Mar Nero sin da prima dell’inizio della guerra, utilizzando i droni spia per monitorare l’area.

John Kirby

Il portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha dichiarato che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato informato dell’incidente dal consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan. Kirby ha aggiunto che i funzionari del Dipartimento di Stato americano parleranno direttamente con le loro controparti russe e esprimeranno le preoccupazioni per questa intercettazione pericolosa e poco professionale.

Kirby ha sottolineato che l’incidente non scoraggerà gli Stati Uniti dal continuare le loro missioni nell’area. Ha anche affermato che, indipendentemente dal fatto che l’incidente sia stato intenzionale o meno, l’accaduto costringe i leader politici a cercare di risolvere la situazione rapidamente oltre che da lontano.

Ultime notizie