martedì, 28 Maggio 2024

Drone americano abbattuto, parla l’ambasciatore russo Antonov: “La Russia non vuole lo scontro con USA”

Dopo l’incidente tra un jet di Mosca e un drone USA, Antonov è stato convocato dal Dipartimento Americano, nel quale ha chiarito che non la Russia non vuole scontrarsi con Usa, vuole solo relazioni pragmatiche

Da non perdere

La Russia non vuole lo “scontro” con gli Stati Uniti. L’ambasciatore russo, Anatoly Antonov, è stato convocato al Dipartimento di Stato americano per l’incidente tra un jet di Mosca e un drone USA. Tale drone era multiuso con capacità di attacco fino a 1700 kg di carico esplosivo. Inoltre, Antonov ha osservato che gli aerei americani non dovrebbero trovarsi vicino al confine russo.

Durante il suo discorso, Antonov ha fatto anche una serie di ipotesi: “Immaginate se un drone del genere apparisse improvvisamente vicino a New York o San Francisco?”, “Potete quindi immaginare la reazione della stampa statunitense, del Pentagono per questo drone?” e ancora: “Ditemi come reagirebbe il Ministero della Difesa di qualsiasi paese se la minaccia di un tale pericolo apparisse lungo il confine del suo Paese?”

Ha aggiunto, infine, nel suo discorso, che al Dipartimento di Stato si dovrebbe discutere delle vie della cooperazione e della mutuazione. La Federazione russa non vuole uno scontro, ma delle relazioni pragmatiche con gli Stati Uniti nell’interesse sia del popolo russo che quello americano.

Ultime notizie