giovedì, 22 Febbraio 2024

Monza, nigeriano morde un agente: non prendeva i medicinali prescritti

Nella mattinata mercoledì 8 marzo presso il C.A.S di Monza. Un nigriano che chiedeva asilo ha aggredito due poliziotti, arrivati in loco proprio per calmarlo, e ha morso uno dei due agenti.

Da non perdere

Nella mattinata mercoledì 8 marzo presso il C.A.S di Monza, un nigriano che chiedeva asilo ha aggredito due poliziotti, arrivati in loco proprio per calmarlo, e ha morso uno dei due agenti.

Il fatto è accaduto a Monza in via XX Settembre, un adetto alla consegna dei pasti ai migranti alloggiati presso questo C.A.S. non poteva uscire dall’edificio in quanto questo ragazzo nigeriano di 36 anni aveva bloccato l’unico cancello di accesso. Quando gli Agenti sono giunti sul posto hanno identificato il cittadino nigeriano consentendo al fattorino di uscire incolume dall’istituto. Ad intervento ultimato il ragazzo ha iniziato ad agitarsi, spintonando con violenza gli Agenti, i quali con fatica riuscivano a contenerlo. Il ragazzo ha buttato per terra sulla strada uno dei due poliziotti rischiando che questo finisse sotto ad un camion, mentre mordeva l’altro ad una mano. Fortunatamente grazie alla prontezza degli Agenti sono riusciti a bloccarlo.

Hanno appreso in seguito dal responsabile della struttura che il ragazzo nigeriano era in cura presso il locale C.P.S., perché affetto da problemi psichiatrici, e che si stesse rifiutando di assumere i farmaci. I poliziotti sono stati accompagnati presso l’ospedale San Gerardo di Monza. Ora il ragazzo è indagato in stato di libertà dalla Repubblica di Monza in ordine ai reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. I due agenti non hanno riportato gravi ferite e sono gia in cura per la lacerazione alla mano e la contusione al ginocchio.

Ultime notizie