domenica, 21 Aprile 2024

Matteo Messina Denaro, arrestata la sorella Rosalia, madre del legale del boss

Rosalia Messina Denaro, sorella di Matteo, boss legato a Cosa Nostra, è stata arrestata dai Ros con l’accusa di associazione mafiosa: avrebbe aiutato il boss a mantenere i contatti con i suoi uomini. Dalla sua abitazione il primo ritrovamento di uno scritto che portò alla cattura del latitante il 16 gennaio scorso.

Da non perdere

Rosalia Messina Denaro, sorella di Matteo, boss legato a Cosa Nostra catturato lo scorso 16 gennaio a Palermo dopo una latitanza pluridecennale, è stata arrestata dai Ros. L’accusa è di associazione mafiosa: avrebbe aiutato il fratello a mantenere i contatti con i suoi uomini durante tutto il periodo della latitanza. Rosalia è la madre del tutore legale di Matteo; la donna avrebbe anche gestito la cassa della cosca mafiosa e la rete di trasmissione dei pizzini.

L’operazione è stata condotta dal Comando provinciale di Trapani, con l’aiuto delle squadre dei Cacciatori di Sicilia. Rosalia è la maggiore delle quattro sorelle di Matteo; il marito, Filippo Guttadauro, ha scontato 14 anni per associazione mafiosa ed è ancora in carcere. Per la donna è scattata la misura cautelare disposta dal Giudice Alfredo Montalto.

Gli appunti di Rosalia

Il rush finale che portò alla cattura del boss Matteo Messina Denaro partì proprio a causa del ritrovamento, a casa della sorella Rosalia, di alcuni appunti che hanno incuriosito gli inquirenti. Nell’intercapedine di una sedia venne ritrovato uno scritto, a penna, sulle condizioni di salute del capomafia. Venne trovato le operazioni per inserire delle cimici all’interno dell’abitazione. I Ros fotografarono il foglietto di carta e lo sistemarono nuovamente al suo posto. Qualche ora dopo, in seguito ad un’analisi dettagliata, fu chiaro che si trattasse di un vero e proprio “diario clinico”. In seguito agli accertamenti crebbero le possibilità che il paziente fosse proprio il latitante ricercato.

Ultime notizie