martedì, 16 Aprile 2024

Levante, “le persone son fatte di luci e ombre”: la depressione post parto raccontata in “Vivo”

Levante spiega che nel testo non fa riferimento a sé stessa, la canzone è un aiuto per chiunque ne abbia bisogno, appartiene ad ognuno di noi.

Da non perdere

Claudia Lagona, in arte Levante, è stata ospite ieri a Verissimo, programma di Silvia Toffanin. Levante ha raccontato come significa essere madre e le sue difficoltà, in particolare della depressione post parto.

A poca distanza dal compleanno della sua prima e unica figlia Alma, confessa la tristezza provata poco dopo il parto: “È stato un momento duro. Se ne parla poco di depressione post parto e quando se ne parla si banalizza. È un dolore che trova la risposta in ‘da che mondo è mondo’, ma non si può dire a una donna che diventa madre per la prima volta. Per te quel mondo è nuovo ed è come se fossi tu la prima”.

La cantautrice spiega che diventare madre non era nei suoi progetti, era concentrata sul suo lavoro e proprio quando meno se l’aspettasse è arrivata Alma, “la sorpresa più bella che la vita potesse farmi”, dichiara. Il percorso della gravidanza e poi della maternità non è facile, è un viaggio che lei ha intrapreso con il suo compagno Pietro Palumbo, avvocato siciliano. L’aiuto non è arrivato soltanto da lui, ma anche da un gruppo di supporto psicologico che “naturalmente non è bastato”, afferma Levante.

La gioia del mio corpo è un atto magico” scrive Levante nella sua canzone “Vivo” portata a Sanremo. “Vivo” è stata la sua valvola di sfogo, scrivere lo è per lei come può esserlo per molti altri. “Quella paura, quel non ritrovarsi nella testa e nel corpo è un grande dolore”. Non è stato un periodo facile, ma promette che quel momento passa anche se per chi lo vive sembra eterno. L’importante è saper tornare ad amarsi e amare il proprio corpo.

Il brano si è classificato 23esimo ma il suo obiettivo non era quello di vincere il premio, la sua vittoria è stata salire su quel palco e riappropriarsi di sé stessa. Levante spiega che nel testo non fa riferimento a sé stessa, la canzone è un aiuto per chiunque ne abbia bisogno, appartiene ad ognuno di noi.

Ultime notizie