martedì, 16 Aprile 2024

Dai guantoni alle manette, fa lo splendido con la Thunberg ma il video lo incastra: Tate arrestato per tratta di esseri umani

Durante la querelle su Twitter tra Andrew Tate, ex kickboxer, e Greta Thunberg, il giovane le ha risposto con un video in cui si vedeva il marchio di una catena di pizzerie della Romania. Così è stato rintracciato e arrestato per violenza sessuale e traffico di esseri umani. Greta chiude il battibecco: "Ecco cosa succede quando non ricicli i cartoni delle pizze".

Da non perdere

Prima fa il duro ed espone il suo garage ricco di auto lussuose, poi viene incastrato probabilmente dal suo stesso video. Finisce con le manette la querelle tra Andrew Tate e il suo ultimo bersaglio su Twitter, la paladina della Terra Greta Thunberg. L’ex kickboxer è stato arrestato insieme al fratello e ad altri due cittadini rumeni con l’accusa di violenza sessuale e traffico di esseri umani. La Polizia rumena l’avrebbe scovato grazie al marchio visibile sulle due scatole di pizza presenti nel video in risposta a Greta.

Il battibecco a colpi di tweet: l’inizio della vicenda

L’ex campione del mondo e controverso influencer era stato bandito su Twitter nel 2017, per poi essere sbloccato e reintrodotto nella community con l’arrivo di Elon Musk. Ha utilizzato la piattaforma come un ring per porsi come guru per tanti giovani e aiutarli a fare soldi accumulare le donne. Vien da sé che una personalità come quella di Tate fosse decisamente diversa da quella della pacata attivista svedese. La querelle è iniziata con Adrew che ha suggerito a Greta di “farsi una vita“, e poi ha subito elencato le sue lussuose auto. La giovane non è rimasta di certo in silenzio e ha risposto a tono in un modo totalmente differente dal solito.

Il video “prova”

Dopo il vanto delle auto sportive e delle loro emissioni, lo scontro è continuato col video di Tate in cui si vede l’ex campione con delle scatole di pizza di una nota catena rumena, Jerry’s Pizza. Probabilmente sarebbe stato questo video a incastrarlo. Nella notte di giovedì 28 dicembre, l’ex campione e suo fratello Tristan sono stati portati via dalla Polizia di Bucarest. Sono stati tenuti in custodia per 24 ore perché interrogati nell’ambito di un’indagine in cui sono sospettati per aver creato un gruppo criminale che avrebbe sfruttato 6 donne per produrre contenuti pornografici per siti ad hoc. Molti utenti hanno ipotizzato che sia stata proprio la pizza a tradirlo perché avrebbe aiutato le autorità a localizzarli.

Greta lo mette al tappeto

“Ecco cosa succede quando non ricicli i cartoni della pizza”, è stato il post di Greta una volta appresa la notizia dell’arresto di Tate. Il riferimento è apparso a tutti subito molto chiaro.

Chi è Andrew Tate

Il curriculum di Andrew Tate è un ossimoro ed è basandosi su questo che viene fuori la sua personalità controversa. Abile sul ring, diversi titoli conquistati, ma anche a caccia di guai. Si è distinto nel 2016, durante la partecipazione al reality show “Il Grande Fratello” in Gran Bretagna è stato espulso dopo un video in cui frustava con una cintura una donna, anche se quest’ultima disse che era tutto consensuale. In seguito, è stato bandito da diverse piattaforme social per contenuti contro le donne; si definisce “assolutamente misogino e sessista“. Ha sostenuto, ad esempio, che le vittime di violenza sessuale ne sono in parte responsabili. Nel 2017 si è trasferito in Romania, nel frattempo la polizia inglese stava indagando sul suo conto per presunti abusi su una donna. Lo scorso aprile, le autorità di Bucarest hanno fermato e interrogato i fratelli Tate per poi rilasciarli qualche ora dopo. Forse, ora è arrivato il momento che Adrew appenda i guantoni al chiodo per qualsiasi tipo di ring.

Ultime notizie